VIDEO: Tracy McGrady | Remembering T-Mac

Home

tracy2Pochi giorni fa ha detto addio al mondo NBA uno tra i personaggi più particolari della storia della lega. Tracy McGrady, un esterno dalle mille qualità, dal talento infinito, mai in grado di vincere ciò che conta. Purtroppo per lui, la sua carriera ha preso una piega storta a causa del suo fisico, troppo fragile, e di un particolare rapporto con la dea bendata, che mai lo ha assistito più di tanto.

Ecco cos’è stato T-Mac in pochissime immagini, dalla sua chiamata al draft, passando per i Magic, arrivando ai Rockets e finendo a New York, Detroit, Atlanta e San Antonio (ma ormai era chiaro che di fronte avevamo solo l’ombra di McGrady). Di lui non dimenticheremo mai le schiacciate remix, una su tutte quella eseguita all’All Star Game del 2000, il mix tra atletismo, tecnica e eleganza, la coppia formata con Yao Ming, e quella con Vince Carter, ma soprattutto rimarrà agli annali dello sport mondiale il giorno in cui segno 13 punti negli ultimi 35 secondi del match contro San Antonio: 4 triple, di cui una con fallo di Duncan, e una palla rubata, per recuperare una partita persa in mezzo minuto. Ecco cos’è stato T-Mac…

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.