micov

Vladimir Micov ha annunciato il proprio ritiro

Estero Home

Nell’ultima stagione Vladimir Micov si era trasferito in Montenegro, al Buducnost, dopo diversi anni in Italia con Milano. Oggi l’ala serba, 37 anni, ha ufficialmente annunciato il proprio ritiro dal basket giocato. Si conclude la carriera di uno dei giocatori più forti passati per la Serie A degli ultimi 20 anni, con le maglie di Cantù prima e di Milano poi.

A dare l’annuncio è stato il suo agente, Misko Raznatovic, su Instagram, pubblicando un messaggio da parte di Micov, il quale non ha profili social.

Negli ultimi 21 anni ho avuto il privilegio di rendere il mio lavoro un gioco, di vincere, perdere, imparare, superare i limiti e battere i miei record dopo ogni sconfitta.

Ogni volta è stato un onore, un privilegio e un piacere scendere in campo e giocare a basket.

Ho avuto la fortuna di lavorare fianco a fianco con alcuni dei migliori allenatori e giocatori che conosco.

Dopo due decenni, dodici club, otto città e sette paesi, lascio il gioco soddisfatto e soddisfatto. Non mi pento di niente. Con questa ultima stagione, ho chiuso il cerchio.

Grazie a tutti coloro che sono stati con me in qualsiasi modo in qualsiasi momento.

Nella sua carriera, Vladimir Micov ha vinto tantissimo: una EuroCup nel 2016, un campionato italiano nel 2018, una Coppa Italia nel 2021, tre volte la Supercoppa Italiana di cui una da MVP, due volte la VTB League, una volta il campionato serbo, due volte quello montenegrino e nel 2016 è stato inserito nel miglior quintetto di EuroCup. Nel mezzo anche tantissime presenze in Eurolega, con Caja Laboral, Cantù, CSKA Mosca, Galatasaray e Milano.

A Cantù era diventato una leggenda, tatuandosi addirittura il campanile della basilica di San Paolo del comune brianzolo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.