Esclusiva BU: Oxilia, Antelli e La Torre tra DNG e futuro

Pubblicato il 0  

Tra pochi giorni cominceranno le Finali Nazionali U19, l’ultima fase del campionato giovanile più importante d’Italia, quello che per molti rappresenterebbe il trampolino di lancio verso il professionismo. Tra le squadre favorite alla vittoria finale spiccano su tutte Virtus Bologna, Reyer Venezia e Stella Azzurra, compagini che puntano molto sul settore giovanile. BasketUniverso stavolta è riuscita a realizzare un’intervista tripla: Tommaso Oxilia, ala delle V nere già vincitore del titolo nazionale con l’under17, Michele Antelli, playmaker al primo anno con la formazione orogranata, e Andrea La Torre, il leader della Stella Azzurra, sono stati disponibili a rispondere ad alcune domande tra DNG e futuro professionistico.

www.fip.it

www.fip.it

1) Come valuti il tuo percorso in DNG quest’anno?

Oxilia: “Quest’anno ho avuto problemi a livello fisico, ma nonostante questo la squadra ha fatto molto bene raggiungendo ottimi risultati.”

Antelli: “Sicuramente positivo perchè quest’anno siamo un gruppo nuovo con giocatori provenienti da altre squadre: abbiamo fatto un percorso pieno di miglioramenti e siamo arrivati primi nel nostro girone. Per me, essendo più giovane di uno-due anni rispetto agli altri miei compagni, è stato un primo anno positivo perché sono migliorato a livello di tecnica e di squadra.”

La Torre: “A livello di squadra abbiamo fatto bene per quasi tutto l’anno, tranne due mesi fa quando abbiamo perso un po’ la strada e non avevamo più la stessa grinta, ma adesso siamo in ripresa. Personalmente, ho seguito il ritmo della squadra.”

 

2) Parliamo della nazionale: quest’estate ci saranno l’europeo u18 e il mondiale u19. Speri in una convocazione in azzurro?

Oxilia: “Si spera sempre nella convocazione, sono avventure fantastiche.”

www.viterbopost.it

www.viterbopost.it

Antelli: “Sarà difficile essendo di due anni più piccolo; punto più all’anno prossimo perchè quest’anno ci sono sicuramente dei ’97 più esperti e preparati per questo tipo di competizioni.”

La Torre: “Penso di esserci. Spero di fare bene alle finali nazionali per arrivare al meglio al mondiale che sarà a Giugno.”

 

3) Come vedi in questo momento il tuo futuro come giocatore di pallacanestro?

Oxilia: “Sinceramente, spero di continuare ma la mia famiglia mi aiuta a tenere saldamente i piedi per terra e a ricordarmi che anche lo studio è importante e ci sono altre vie al di fuori dalla pallacanestro.”

Antelli: “Allora, io sono venuto qua a Venezia cambiando città e allontanandomi da casa e dai miei parenti: è un percorso difficile in cui spero che la Reyer mi dia il massimo ma anche io devo migliorare tecnicamente e fisicamente per crescere ancora.”

La Torre: “Gli anni che stanno per arrivare sono quelli più importanti, poiché verrò buttato nel mondo degli adulti. Spero di non mollare e di diventare un giocatore importante: è il mio sogno.”

 

4) Il punto di forza nel tuo repertorio di giocatore.

Oxilia: “(ride). Sinceramente non lo so, me lo devono dire gli altri.”

Antelli: Direi velocità ma anche dar spazio ai miei compagni con i miei assist e ordinare il gioco.”

La Torre: “A livello tecnico, direi il passaggio e gli scarichi per i compagni. Per quanto riguarda la personalità, la leadership con cui spingo i miei compagni a seguirmi.”

www.virtus.it

www.virtus.it

 

5) Quale è secondo te il punto dove devi migliorare?

Oxilia: “La difesa.”

Antelli: “Sicuramente il fisico e il tiro.”

La Torre: “La testa perché sono un po’ discontinuo.”

 

6) Siccome è un’intervista tripla, che cosa ne pensi degli altri colleghi?

Oxilia: “Per me sono giocatori fantastici, con i quali mantengo un ottimo rapporto anche fuori dal campo; sono atleti con grandi potenzialità e spero arrivino fino in fondo.”

Antelli: “Sono dei grandissimi giocatori, se non i migliori della loro annata. Tommaso lo conosco molto bene: è stato mio compagno di stanza agli scorsi europei U16 e ha un grande futuro davanti. Stesso discorso per La Torre, che ha un futuro già scritto e deve solo fare il suo lavoro.”

La Torre: “Antelli non lo conosco così bene, mentre con Tommaso ci ho giocato in nazionale: mi piace come giocatore, ha una buona mano e mi fiderei molto di più se ci giocassi insieme.”

 

7) Ora torniamo alle finali DNG. Quale squadra ti piacerebbe incontrare?

Oxilia: “La Stella Azzurra.”

www.adidasngt.com

www.adidasngt.com

Antelli: “Siamo capitati in un girone dove non c’è una squadra più facile o più difficile, comunque dobbiamo batterle tutte per andare avanti.”

La Torre: “Sarei curioso di incontrare Trento.”

 

8) Quale squadra vorresti evitare?

Oxilia: “Nessuna, perchè alla fine, bene o male, dovremo batterle tutte.”

Antelli: “Direi Stella Azzurra, Milano e Bologna che sono quelle squadre che vorresti incontrare solo il giorno della finale.”

La Torre: “La Reyer Venezia.”

 

9) Ultima domanda: fin dove pensate di arrivare in questa competizione?

Oxilia: “Si spera fino al tricolore.”

Antelli: “Faremo del nostro meglio per andare avanti, dobbiamo essere bravi ad arrivare fino in fondo.”

La Torre: “Noi andiamo a giocare per misurarci, ma non sappiamo dove arriveremo; però, se partiamo con il piede giusto, possiamo arrivarci a giocare la semifinale o la finale.”

 

Si ringraziano gli uffici stampa di Virtus Bologna, Reyer Venezia e Stella Azzurra Roma e gli atleti in questione per la loro disponibilità. Infine auguriamo buona fortuna per queste finali nazionali che, ricordiamo, si terrano a Torino dal 25 al 31 Maggio.

Federico Gaibotti

Classe '92 di Brescia, laureato in Scienze Motorie presso l'Università di Bologna, attualmente specializzando in Scienze dello Sport presso l'Università di Urbino. Appassionato di tutto il movimento cestistico italiano e internazionale professionistico e giovanile. Supporter dei San Antonio Spurs. Collaboratore per BasketUniverso da Ottobre 2014
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Inizia la discussione!

wpDiscuz