Vittoria per il Fenerbahce dopo un lento avvio: Simon non riesce a salvare l’Efes

Coppe Europee Eurolega Home

Fenerbahce Dogus Istanbul – Anadolu Efes Istanbul 81-70

(15-20; 19-14; 28-18; 19-18)

Seconda vittoria consecutiva per il Fenerbahce, che soffre un avvio altalenante contro i cugini dell’Efes, ma ad inizio terzo quarto ha saputo prendersi un comodo vantaggio e controllare la gara. Non sono bastate le buone prove di Dunston e Simon contro la corazzata di Obradovic, che ha negato la gioia della prima vittoria di quest’anno in Eurolega.

Partono forti i padroni di casa con un alley-oop di Wanamaker per Vesely e la tripla di Nunnally che vale il +5: per l’Efes si mette in mostra Dunston con 8 dei primi 10 punti di squadra e il parziale di 2-9, siglato dalla tripla di Simon, permette alla squadra di coach Perasovic di andare in vantaggio sul 13-15. Il Fenerbahce si sblocca nel secondo quarto con due canestri dall’arco di Guduric e Datome, che replica poco più tardi, ma Stimac e McCollum portano l’Efes sul +4. Datome riporta in vantaggio i campioni in carica, ma Balbay pareggia sul 34-34 con un tiro libero e le due squadre chiudono in parità il primo tempo dopo il tentativo da tre punti fallito da Wanamaker.

Ad inizio terzo quarto l’Efes soccombe al parziale di 11-2 che genera la coppia Sloukas-Datome: non bastano i tentativi di Simon e Adams, perché i padroni di casa dalla lunetta si portano sul +10 con Nunnally. Lo stesso americano risponde ai tentativi di accorciare il punteggio di Motum e Balbay, che riescono a rientrare sul punteggio di 62-57. I canestri di Vesely e Thompson permettono al Fenerbahce di respirare: il -7 di Dunston e Simon è il massimo che riescono ad ottenere gli ospiti, perché Guduric realizza da tre punti per il +10 ad un minuto dal termine e il canestro di Sloukas dopo il libero di Adams mette la parola fine alla partita.

Fenerbahce: Vesely 15, Wanamaker 14 (+6 rimbalzi e 7 assist), Datome 12

Efes: Simon 20 (+5 rimbalzi e 4 assist), Dunston 14, Stimac 12 (+5 rimbalzi)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.