3 giocatori dell’Estonia che l’Italbasket deve temere

Eurobasket 2022 Home Nazionali

L’Estonia è probabilmente la squadra più modesta del Gruppo C, quello dell’Italia. Stasera quando gli Azzurri esordiranno al Forum di fronte ci sarà proprio la formazione estone, comunque da non sottovalutare. I baltici hanno diversi giocatori interessanti, sebbene sulla carta siano inferiori al roster azzurro. Ne abbiamo scelti tre, quelli più temibili, ai quali coach Pozzecco dovrà prestare maggiore attenzione.

Nelle gare di qualificazioni per il Mondiale finora disputate, l’Estonia ha ottenuto 2 vittorie in 8 partite. Gli estoni hanno perso sia con la Slovenia che con la Finlandia nei giorni scorsi. Qui tutti i 12 convocati della squadra nordica.

Palla a 2 alle ore 21, al Mediolanum Forum.

 

Maik Kotsar

kotsar estonia

Squadra: Baskonia
Ruolo: centro
Statistiche stagione 2021-22: 14.1 punti, 7.3 rimbalzi e 1.9 assist in Bundesliga con gli Hamburg Towers

Maik Kotsar è stato una delle rivelazioni dell’ultimo campionato tedesco. Centro giovane, 25 anni, alto 211 centimetri, l’estone ha giocato 4 anni in NCAA a South Carolina prima di tornare in Europa. Per lui due stagioni da pro ad Amburgo, entrambe con oltre 14 punti di media, prima di catturare l’attenzione del Baskonia che lo ha firmato in estate. Nella prossima stagione, Kotsar giocherà quindi in EuroLega: l’unico del roster estone a potersi vantare di un simile traguardo. Giocatore forte fisicamente e abile nel pick&roll, potrebbe mettere a dura prova il reparto lunghi azzurro che non è di sicuro il nostro pezzo forte. Probabilmente lo prenderà in consegna Melli, quindi possiamo come minimo essere fiduciosi.

 

Kerr Kriisa

kriisa estonia

Squadra: Arizona Wildcats (NCAA)
Ruolo: point guard
Statistiche stagione 2021-22: 9.7 punti, 2.5 rimbalzi e 4.7 assist di media

Kerr Kriisa è “l’americano” del roster dell’Estonia. Negli ultimi due anni ha giocato in NCAA, ad Arizona, uno degli atenei più importanti del mondo sportivo collegiale americano. Rick Fois, assistente di Pozzecco, lo conoscerà bene visto che lui è assistente proprio ad Arizona. Prima del college, Kriisa ha giocato a Bamberg e ha assaggiato anche i parquet di EuroLega con lo Zalgiris Kaunas, ma solo per una partita nella stagione 2019-20 (1 punto in 2′ in campo). Non è un grande tiratore (35% dal campo e 33% da tre nell’ultima stagione) e perde un po’ troppi palloni (2.2 di media con Arizona, a fronte di meno di 5 assist): se gli esterni azzurri lo presseranno potrebbero generarsi buone occasioni.

 

Siim-Sander Vene

vene estonia

Squadra: Hapoel Gerusalemme
Ruolo: ala grande
Statistiche stagione 2021-22: 12.3 punti, 4.6 rimbalzi e 1.6 assist in LBA con Varese

Siim-Sander Vene è il giocatore che in Italia conosciamo meglio, di tutto il roster estone. Il lungo ha militato a Varese per tre volte: nelle stagioni 2017-18, in quella 2019-20 e nell’ultima, con oltre 12 punti di media. Vene ha contribuito alla crescita di Varese nella seconda parte di stagione, quando la Openmjobmetis dalla zona retrocessione ha addirittura sognato i Playoff per qualche settimana. Si tratta di un ottimo giocatore d’area, con un buonissimo tiro dalla luna distanza (38% da tre punti nell’ultima Serie A). Non sarà facile da marcare, ma proprio il fatto che molti Azzurri già lo conoscano potrebbe essere il più grande punto a favore dell’Italbasket.

 

Foto: fiba.basketball

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.