Adidas Next Generation Tournament: il Real è campione d’Europa

Coppe Europee Eurolega

REAL MADRID-STELLA ROSSA BELGRADO 73-70

(15-22; 24-15; 20-14; 14-19)

Al Barclaycard Center inizia la finalissima che vedrà scontrarsi le due formazioni giovanili più forti d’Europa in quello che è un remake dell’anno precedente: a Milano vinsero i serbi 55-42, oggi il Real potrebbe prendersi la rivincita avendo anche il fattore campo a favore.

Yusta, De La Rua, Cate, Doncic e Ndiaye sono i primi cinque di coach Redondo; per coach Slobodan Radanov, Stojanovic, Aranitovic, Simanic e Miladinovic. Dopo un paio di minuti di studio, la Stella Rossa trova un importante 8-0 di parziale con cui prende in mano il match; Cate è il solo terminale di gioco del team madrileno ma non è sufficiente: a metà quarto il punteggio è 7-13. Le squadre cominciano a sbagliare molto in errori di impostazione e faticando a trovare la retina, poi la partita si riapre: due triple in successione dei madrileni valgono il pareggio, ma un nuovo break di 5-0 guidato da Stojanovic riporta avanti gli ospiti e i liberi di Kenic chiudono il primo quarto sul 15-22.

Il secondo periodo è subito molto intenso, ma le tante palle perse accumulate penalizzano il Real che soffre molto la difesa biancorossa finchè Doncic, con 5 punti di fila, e Barreiro, dall’arco, operano un 8-0 che vale sorpasso e vento a favore: infatti stavolta è la formazione serba ad andare in confusione, faticando a tenere il passo dei blancos su ambo i lati del campo e a metà periodo siamo sul 30-26. Stojanovic rialza i suoi con una tripla e da quel momento le squadre si rispondono a vicenda ad ogni azione, fino alla fine del quarto quando il n.9 serbo sbaglia il canestro del pareggio, alla pausa lunga siamo sul 39-37.

Luka Doncic: buon primo tempo, soprattutto il secondo periodo dove ha sfornato giocate importanti
Luka Doncic: buon primo tempo, soprattutto il secondo periodo dove ha sfornato giocate importanti

Al rientro sul parquet, le squadre partono senza ritmo e serve un lay up di Cate dopo 2′ e mezzo per sbloccare il secondo tempo: il lungo segna ancora ma i serbi trovano il pareggio a quota 43 con due bombe che a metà periodo sembrano metterli sulla strada giusta. La partita però si apre decisamente, vivendo di tendenze alterne con break a ripetizione, dei quali però giova il Real, soprattutto con Ndiaye, che vola al primo vantaggio in doppia cifra. La Stella Rossa fatica a muovere la retina e prima dell’ultimo quarto il punteggio è 59-51.

L’inizio del quarto periodo sorride più ai blancos: Cate è un muro invalicabile e Barreiro è un spina costante nella difesa avversaria, che dopo 200” è già in bonus. In attacco la formazione serba sbaglia tantissimo, poi Simanic prova a scuotere i suoi che a metà periodo sono sotto 66-60. La Stella Rossa alza bene la sua difesa costringendo il Real a parecchie forzature e dalla lunetta si riavvicina pericolosamente; la partita si gioca soprattutto sui liberi ma gli errori della Stella Rossa e le palle perse da Doncic tengono tutto ancora in bilico a 90” dalla fine. Il Real sbaglia tre bombe in successione, poi la mette Aranitovic: 71-70 a 15” dalla fine. Barreiro subisce fallo e va in lunetta: 2/2 e timeout Stella Rossa. Sulla rimessa, però, Yusta recupera un pallone che vale oro e ha in mano i liberi che possono chiudere la partita: purtroppo fa 0/2, ma la tripla dell’overtime di Aranitovic prende solo il secondo ferro. Vince il Real 73-70.

Vojislav Stojanovic: non sono bastati 16 punti, 12 rimbalzi e 6 assist del serbo, autore comunque di un torneo superbo
Vojislav Stojanovic: non sono bastati 16 punti, 12 rimbalzi e 6 assist del serbo, autore comunque di un torneo superbo

MVP, Jonathan Barreiro: grande lucidità e pericolo pubblico numero uno, sigla 19 punti e guadagna 7 falli uno più prezioso dell’altro.

TABELLINI:

REAL MADRID: Yusta 15, Fons, Barreiro 19, Proleta, De La Rua, Ballespin, Ndiaye 6, Rico 8, Mulero, Dos Anjos, Doncic 14, Cate 11; RIMBALZI: 47 (Ndiaye, Doncic 11); ASSIST: 14 (Doncic 5); TIRI DA 2: 16/34; TIRI DA 3: 6/27; TIRI LIBERI: 17/24

STELLA ROSSA BELGRADO: Corovic, Kapetanovic, Aranitovic 26, Stojanovic 15, Radanov 5, Kenic 2, Drljaca, Miladinovic 7, Popovic 2, Simanic 11, Rakicevic 2, Radovic; RIMBALZI: 46 (Stojanovic 12); ASSIST: 10 (Stojanovic 6); TIRI DA 2: 17/48; TIRI DA 3: 6/26; TIRI LIBERI: 17/25

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.