Agribertocchi Orzinuovi, terza giornata di lacrime contro la Staff Mantova (67-69)

Recap

Avanti per tre quarti, ha capitolato nell’ultimo. L’Agribertocchi Orzinuovi archivia un’altra giornata con il muso lungo perdendo sul parquet amico di via per Lonato di misura per 67-69 dalla Staff Mantova in uno scoppiettante derby lombardo. Bresciani ingenui a non sapere gestire il vantaggio accumulato nella prima mezz’ora di ostilità cestistiche, virgiliani bravi a crederci fino alla fine sospinti soprattutto dalla buona vena realizzativa di James. L’Agribertocchi sembrava dover spaccare il mondo con Miles che, partito come meglio non avrebbe potuto, si è  però  spento per  via, e ha provato fino all’ultimo a farla sua sostenuta anche dalle giocate di ottima fattura di Hollis, Spanghero e Martini ma non le è bastato per dare alla sua gara lo stesso epilogo di quelle con Assigeco Piacenza e Bertram Tortona. Per la Staff, invece, si tratta del secondo acuto di fila dopo il bottino portato a casa nella sfida con l’Orlandina Basket.

PRIMO QUARTO – Miles entra in campo a pile cariche e spara subito sei punti in serie con due triple nel giro di meno di un minuto, la Staff sembra un po’ frastornata ma riesce presto a sbloccarsi per merito di una tripla di Bonacini. Miles ci prende gusto e affonda un’altra lama ma Cortese intona il controcanto e fanno 10-6 per i padroni di casa. La partita si fà più equilibrata, Spanghero cecchina da par suo, Weaver con una tripla e Ghersetti azzerano praticamente il vantaggio orceano portando gli ospiti a meno uno (14-11). Allungo dei locali con Hollis, risposta pronta di Ghersetti, le due squadre continuano a non perdersi di vista. Galmarini porta Orzinuovi a più tre, Infante risponde prontamente. I virgiliani hanno la molla carica e con una tripla di Maspero ripristinano la parità sul 24-24.  L’Agribertocchi, però, alza di nuovo la voce e fà suoi i primi dieci minuti grazie ai sigilli di Zilli e Martini chiudendo avanti per 29-24.

SECONDO QUARTO – La Staff presenta il biglietto da visita con Infante, altrettanto luccicante è quello di Martini su opposto fron te, Maspero e Bonacini riportano gli ospiti ancora a meno uno e Infante completa l’opera per il loro primo sorpasso della gara (32-33). James ribadisce il  concetto con una tripla ma gli orceani ritornano in quota grazie a un’altra tripla di Spanghero e a Hollis: 37-36. Ancora Hollis infila una doppia stilettata ma Mantova rimane in zona con Ghersetti. I padroni di casa ruggiscono di nuovo con Spanghero e Hollis e all’intervallo lungo ci vanno ancora in vantaggio per 45-38.

TERZO QUARTO – Hollis dimostra che la sua è una giornata di buona vendemmia, Cortese infila ancora una volta l’eloquente risposta mantovana. Due tiri liberi di Martini portano gli orceani sul più otto (51-43). James riporta Mantova a esigua distanza dagli avversari e induce coach Fabio Corbani a chiamare il timeout per consentire alla compagnia orceana di riordinare le idee. Alla ripresa Weaver e Cortese colpiscono portando Mantova a meno due, Spanghero ritraccia un po’ il fossato, Infante risponde con una tripla e Martini rispedisce i virgiliani a meno tre. La Staff, però, attua in conclusione di quarto l’operazione riavvicinamento concludendo a un solo punto di ritardo dai Corbani boys: 59.58.

ULTIMO QUARTO – Galmarini ricama con le sue mani il canestro del più tre, Cortese e James, però, cuciono il controsorpasso mantovano (61-62). La Staff comincia a capire di potersi portare a casa un regalo di Natale anticipato e mette la freccia con un ottimo Ferrara che sfodera cinque  punti  in serie e la porta  avanti di sei lunghezze. Spanghero e Hollis portano gli orceani di nuovo sotto (66-67) ma Cortese estrae dal cilindro delle sue soluzioni cestistiche il colpo del più tre. Il finale si fà incandescente con Miles che stecca a una trentina di secondi dal termine, Infante che si becca un antisportivo e Hollis che infila un solo tiro libero dei due a lui assegnati. Ancora Miles a fil di sirena non affonda la lama da tre e Mantova porta a casa la gara con il punteggio di 69-67.

MIGLIORI IN CAMPO

HOLLIS (AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI): visto che Miles parte a razzo ma poi resta un po’a corto di benzina, è lui a prendere le redini della manovra orceana, colpendo come sa fare ma non riesce ad arginare la piena dell’esuberanza virgiliana.

JAMES (STAFF MANTOVA): manualità cestistica di sicuro talento a servizio della causa mantovana, il ragazzo ha fatto capire all’ambiente di potergli dare parecchie soddisfazioni, e nel modo più eloquente.

 

TABELLINO

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Hollis 16, Martini 14, Spanghero 13, Miles 10, Galmarini 6, Zilli 4, Rupil 4, Guerra, Mastellari, Wickramanayake, Tilliander, Cassar. Coach: Fabio Corbani .

STAFF MANTOVA: James 15, Cortese 15, Ghersetti 11, Infante 8, Maspero 6, Ferrara 5, Bonacini 5, Weaver 4,  Ziviani. N.e: Mirkowski, Albertini. Coach: Emanuele Di Paolantonio.

Arbitri: Cappello, D’Amato, Longobucco.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.