grayson allen

Alex Caruso out due mesi, in NBA scoppia il caso Grayson Allen

Home NBA News

Da circa 24 ore in NBA si sta parlando molto di Grayson Allen. Prodotto di Duke, al suo quarto anno in NBA e il primo ai Milwaukee Bucks, la guardia sta mantenendo 11.8 punti di media, suo massimo in carriera. Allen però, fin dal college, non è mai stato simpatico ai suoi avversari, colpa di uno stile di gioco ai limiti del regolamento e spesso anche oltre. Ad avere la peggio nell’ultimo scontro con Allen è stato Alex Caruso, che lanciato in terzo tempo è stato fatto cadere in maniera rovinosa dal giocatore dei Bucks. Per questo Allen è stato espulso e i suoi sorrisetti durante i replay e la sua uscita dal campo di sicuro non hanno aiutato a migliorarne la reputazione. Inizialmente sembrava nulla di grave, invece gli esami hanno evidenziato che Caruso dovrà operarsi al polso dopo la caduta: 6-8 settimane di stop.

Questo ha riaperto delle polemiche che già erano fioccate al termine della gara tra Bulls e Bucks, con coach Billy Donovan che aveva commentato il fallo di Allen con queste parole: “È stata davvero una brutta, brutta caduta. Con quella giocata Grayson Allen poteva mettere fine alla carriera di Caruso”. Ancor più duro l’agente del giocatore di Chicago, che ha chiesto direttamente alla NBA di prendere provvedimenti.

I provvedimenti arriveranno? Probabilmente sì, da valutare con che entità. Allen rischia anche una squalifica, visto che la NBA è particolarmente severa quando ci sono di mezzo degli infortuni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.