Italbasket

All’Italbasket non basta il cuore, vince la Spagna all’overtime

Nazionali

ITALBASKET 84 – SPAGNA 88 dts

(18-22; 15-14; 16-19; 21-15; 14-18)

Un match assolutamente avvincente per l’Italbasket che soffre nel primo tempo ma man mano prende fiducia e mette in difficoltà la Spagna di Scariolo, campione d’Europa e del Mondo. A entrambe le squadre manca il guizzo e la lucidità per chiuderla prima e si va all’overtime. A Pasaro vince la Spagna con un Fernandez in gran forma, restando imbattuta nel girone di qualificazione per FIBA WORLD CUP 2023. Agli Azzurri non bastano Mannion e Spissu. 

Avvio in equilibrio per le due formazioni che prendono le misure. Il secondo fallo di Tessitori permette a Barra di allungare per la Spagna ma Ricci e Petrucelli impattano. L’Italbasket non riesce a decifrare la difesa spagnola e subisce troppe giocate in area, scivolando fino al -10. Mannion sblocca i suoi ma è soprattutto Biligha a spingere gli Azzurri, sia in difesa che in attacco. La tripla di Severini chiude il primo quarto 18-22. Yusta continua a bucare la difesa di un’Italia che costruisca buoni tiri da dietro l’arco ma non li realizza. Baldasso dà una buona energia e trova Tessitori in area per due ottimi canestri. Prosegue l’opera uno Spissu onfire con altri 5 punti che valgono la parità. Biligha fa mettere il naso avanti ai suoi ma rimbalzi in difesa catturati dalla Spagna concedono il nuovo vantaggio di Diaz e Sima. Si va negli spogliatoi 33-36.

Riparte bene l’Italia con Petrucelli e Spissu ma Saiz tiene i padroni di casa a due possessi di ritardo. La differenza nei rimbalzi penalizza molto l’Italia che concede due triple a Diaz da extrapossessi per il nuovo -7. Vitali e Severini tengono a galla l’Italbasket con i tiri liberi nonostante le giocate di Yusta e Sima. Pajola e Mannion trovano fiducia in penetrazione ma Fernandez riesce a trovare la strada del canestro. La fortuna non aiuta gli Azzurri che chiudono il terzo quarto 49-55. L’avvio di ultimo quarto è azzurro: le triple di Severini e Mannion e i canestri dello stesso Mannion e di Baldasso valgono il vantaggio. L’attacco della Spagna si inceppa e commette qualche fallo di troppo. La tripla di Ricci vale il +4 ma Fernandez tiene i suoi in scia e impatta. Vitali risponde con una tripla ma i tanti viaggi in lunetta riportano avanti la Spagna. Spissu segna la tripla del 68-67 a 35” dalla fine ma risponde Fernandez con la stessa moneta. Con un quintetto piccolissimo, Mannion buca l’area e segna il layup del pareggio 70-70 a 9”. La difesa dell’Italia tiene e si va ai supplementari.

Saiz e Fernandez continuano a punire l’Italbasket ma Biligha (2+1) e Mannion (tripla) la riportano avanti con carattere. Ora è botta e risposta tra Fernandez, Mannion e Parra da dietro l’arco ma la lucidità di Fernandez è agghiacciante e vale il +4 a 8” dal termine. A poco servono le ultime azioni, termina 84-88.

TABELLINI:

ITALBASKET: Spissu 12,  Mannion 20, Biligha 10, Tessitori 8, Ricci 5, Moraschini n.e., Baldasso 4, Caruso n.e., Vitali 8, Severini 8, Pajola 2, Petrucelli 7. Coach Pozzecco.

SPAGNA: Fernandez 28, Brizuela 5, Diaz 8, Saiz 9, Salvò 8, Guerrero 1, Barreiro, Yusta 9, Sima 6, Bassas 2, Nuñes, Parra 12. Coach Scariolo.

Clicca qui per il boxscore completo

Clicca qui per le pagelle di Italia – Spagna

Foto: fonte FIBA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.