milano

Baron regala la terza vittoria esterna all’Olimpia Milano: battuto al fotofinish il Bayern

Coppe Europee Eurolega Home

FC BAYERN MUNICH – EA7 EMPORIO ARMANI 81-83
(22-16/21-21/23-26/15-20)

Partita equilibratissima già dalle prime battute, contornata da continui botta e risposta per buona parte della prima fase di gioco. Il primo vero squillo arriva a pochi minuti dal finale, con la tripla di Obst e i successivi canestri di Hunter e Cassius, a chiudere un parzialino di 9-0 per i locali. Milano riesce a trovare due punti con Davies nel finale, ma ora si trova all’inseguimento (22-16).

In svantaggio, gli uomini di Messina devono costruire qualcosa, ma il Bayern Monaco rilancia ancora per il +11, che rimane una differenza salda nonostante i tentativi di “cucitura” dalle mani di Voigtmann prima e Pangos poi. L’Olimpia si affida dunque a Melli, il quale, in solitaria, prende in mano la situazione e porta i suoi sotto la doppia cifra. Uno sforzo apparentemente vano, ma a cui segue tutta la squadra; Davies, Hines e infine Baron da tre segnano e rimettono solo due possessi di distanza alla pausa lunga (43-37).

Le bombe di Zipster e Thomas aprono una terza frazione frizzantina, con l’equilibrio ritrovato ambo i lati. Nonostante lo score dica altro, Milano si è ripresa abbondantemente e cerca in tutti i modi di farsi sotto prima del rush finale. Hines e soprattutto Pangos sono i protagonisti nella mini rimonta suggellata poi da capitan Melli per il primo vantaggio ospite. I bavaresi sono in affanno, trovano dei canestri qua e là grazie ai lunghi ma ora le percentuali sono molto più basse. Obst toglie ancora le castagne dal fuoco con un 2+1, Walden segue a ruota ma l’Olimpia è ancora lì (66-63).

La gara sembra destinata a decidersi agli ultimi possessi e il tono è quello della più classica delle gare ciclistiche. Davies porta ancora avanti i suoi, ma il tentativo è respinto da Lucic; il pattern di gara segue questa dinamica continuamente, con le squadre a turno prima avanti e poi all’inseguimento. Per molti minuti la stanchezza la fa da padrona, e la lucidità manca su entrambi i lati del campo; Melli e Zipster sono per buona parte del quarto periodo gli unici marcatori. Ma le fasi diventano cruciali ed è lì che vengono fuori i campioni: dopo l’ennesimo tira e molla, è Billy Baron, assistito da un super Pangos (11 assist), a mettere la tripla che spegne ogni tentativo avversario. Firmando una vittoria pesantissima per morale e classifica (81-83).

FC BAYERN MUNICH: Weiler-Babb 5, Walden 3, Winston 20, Hunter 4, Jaramaz 10, Lucic 9, Obst 12, Zipster 13, Wimberg 3, Gillespie 2.

EA7 EMPORIO ARMANI: Davies 14, Thomas 9, Pangos 13, Tonut 3, Melli 17, Baron 9, Ricci n.e., Hall 2, Shields 4, Alviti n.e., Hines 10, Voigtmann 2.

 

Foto: Olimpia Milano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.