Bergamo, un altro giro a vuoto, l’Orlandina Basket sbanca il “PalaAgnelli”

Home Recap

Una continua a girare a vuoto, l’altra si è presa una boccata d’ossigeno. La Withu Bergamo Basket incappa nella sua terza sconfitta in altrettante gare e non riesce a togliere lo zero dalla casellina dei suoi punti in classifica. I gialloneri di coach Marco Calvani si sono arresi al “PalaAgnelli” per 78-82 contro un’Orlandina basket che ritrova il sorriso dopo tre stop di fila. La gara ha viaggiato sul filo dell’equilibrio fino al terzo quarto, poi i siciliani di coach Marco Sodini hanno impresso l’accelerazione definitiva sospinti da un sontuoso Johnson autore di venticinque punti a referto. Agli orobici non è invece stata sufficiente la verve realizzativa di Tony Easley così come quella di Da Campo, Pullazi e Purvis che hanno finito tutti in doppia cifra. L’Orlandina spezza così un digiuno di vittorie che durava dal primo turno allorchè sconfisse al “PalaFantozzi” la Novipiù Junior Casale Basket Monferrato.

 

PRIMO QUARTO – E’ Bergamo a regalare l’avvio di ostilità migliore con un Easley che stringe in modo poderoso la mano alla precisione portando i suoi avanti per 16-10. Purvis porta il vantaggio a più otto poi l’Orlandina accorcia un po’ il divario con la prima  tripla autografata da Johnson. Moretti favorisce un ulteriore riavvicinamento ma non è sufficiente per evitare che Bergamo chiuda i primi dieci minuti in vantaggio per 19-18.

SECONDO QUARTO – Seck e Zugno accendono gli abbaglianti di Bergamo, Floyd e Gay illuminano su opposto fronte Capo D’Orlando e si arriva a quasi metà frazione al venticinque pari. Bergamo riprende l’accelerazione per merito di Purvis ma  Fall e Moretti riducono le dimensioni del fossato di separazione dai gialloneri a meno due. Gli ospiti spingono sul pedale del gas e con Floyd trovano prima la parità e poi il sorpasso conducendo la partita all’intervallo lungo sul punteggio di 38-37 a loro favore.

TERZO QUARTO – Controsorpasso giallonero grazie a Da Campo e Easley, Purvis ci mette la ciliegina sulla torta ma l’Orlandina risponde presente con i tiri liberi di Gay e sale nuovamente in quota chiudendo il quarto avanti per 58-55.

ULTIMO QUARTO – L’Orlandina fà prove tecniche di fuga ma il solito Easley prova a tenere vive le speranze orobiche di mettere il timbro sulla prima vittoria stagionale. I siciliani, però, si portano in doppia cifra di vantaggio grazie a Fall (61-74). Bergamo si ributta generosamente in avanti colpendo con Easley e Zugno ma Johnson fà intendere che l’Orlandina ha fame di riscatto dopo il terzetto di stop subiti. La gara continua a essere molto tirata fino a una manciata di secondi dalla fine quando Laganà e Floyd regalano felicità alla compagine di Sodini facendola decollare definitivamente e fermando le luci del tabellone al definitivo 82-78 a suo favore.

MIGLIORI IN CAMPO

WITHU BERGAMO BASKET TONY EASLEY: risparmiarsi è verbo che non fà proprio parte del suo vocabolario e i punti che mette a referto ne sono la cartesiana dimostrazione, peccato per lui non servano a Bergamo per colorare la giornata di gloria.

ORLANDINA BASKET: XAVIER JOHNSON: i suoi canestri sono placcati oro sia per la notevole fattura tecnica sia per la rilevanza che assumono durante tutto l’arco della partita.

 

TABELLINO

WITHU BERGAMO BASKET: Easley 23, Da Campo 15, Pullazi 12, Purvis 12,     Zugno 9, Seck 3, Parravicini 2, Vecerina 2, Bedini. N.e: Riboli, Aiello, Siciliano. Coach: Marco Calvani.

ORLANDINA BASKET: Johnson 25, Fall  15, Floyd 12, Tafaj 9, Gay 8, Moretti 7, Laganà 6. N.e: Del Debbio, Triassi. Coach: Marco Sodini.

Arbitri: Saraceni di Zola Predosa, Bartolomeo di Cellino San Marco e Mottola di Taranto.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.