vitali

Brescia soffre tremendamente contro una Venezia arrembante, ma trova la vittoria sul rush finale

Home Serie A Recap

Pallacanestro Brescia – Reyer Venezia 71-69

(23-12; 15-23; 21-12; 12-22)

E’ una partita di tira e molla continui, ma alla fine Brescia riesce ad avere la meglio sulla Reyer Venezia in una gara a due volti da entrambi i lati: i tabellini parlano chiaramente di avvii favorevoli agli uomini di Buscaglia, mentre nel secondo e ultimo quarto la difesa orogranata ha svolto uno splendido lavoro nel limitare le opzioni offensive avversarie. Tuttavia, in un finale in cui Daye è salito alla ribalta, Brescia ha resistito e ha trovato la vittoria proprio sul traguardo.

Dopo il botta e risposta del primo minuto di gara, i padroni di casa dimostrano maggiore cinismo e aggressività nell’attaccare il ferro con una buona distribuzione del pallone; Venezia fatica a creare vantaggio e Brescia firma il primo break sul 13-4 che spinge coach De Raffaele a chiamare timeout. Con Chery e Crawford a tenere le redini dell’attacco, i biancoblu riescono a controllare il ritmo della gara sulla doppia cifra di vantaggio, mentre i lagunari faticano a riprendersi a causa di qualche palla persa di troppo, con il primo quarto che si chiude sul 23-12. Kalinoski tocca il +15 in avvio di seconda frazione con De Raffaele che ferma nuovamente la partita per rischiarire le idee ai suoi; il cambio di difesa aiuta la Reyer a togliere opzioni all’attacco della Leonessa e a tornare sotto la doppia cifra di margine (29-23). Nonostante i timeout di Buscaglia, ora il muro difensivo lagunare favorisce anche l’attacco che ritocca i due possessi di margine con De Nicolao e Daye che rimettono la gara in discussione sul 38-35 che manda tutti negli spogliatoi.

Dopo la pausa lunga, Brescia prova di nuovo a correre e con un 9-0 di parziale riguadagna la doppia cifra di margine e De Raffaele chiama il timeout per rischiarire le idee ai suoi ragazzi; ancora una volta, la formazione ospite prova a rimettersi in carreggiata, ma stavolta i biancoblu sono pronti e reggono bene, rispondendo colpo su colpo e poi trovando un nuovo mini-sbocco con un 6-0 per il nuovo +13 (55-42). Il ritorno a zona ritrova indicazione positive per gli orogranata, i quali però devono ancora faticare sul 59-47 prima dell’ultima frazione. L’ultimo periodo si apre con gli uomini di De Raffaele che tornano a difender forte per provare a rimettere in piedi la gara, nonostante l’attacco fatichi a mettersi in ritmo: Brescia è di nuovo in difficoltà nonostante i 10 punti di vantaggio e attacca male per staccare nuovamente gli avversari. La Reyer però si mangia le mani, non solo per i tanti piccoli errori per prendere un vantaggio nel momento più concitato della gara, ma anche perchè Brescia ritrova il canestro dopo oltre 3′ di digiuno e piazza un nuovo mini-parziale per il 69-59 quando mancano 2′ alla fine; Daye però riapre tutto con due bombe di puro talento e con 40” sul cronometro siamo sul 69-67. Vitali trova il pesante +4, ma ancora Daye pesca un potenziale gioco da tre punti da sfruttare per pareggiare i conti. Ristic però vince la contesa dell’errore a rimbalzo e Brescia vince 71-69.

 

BRESCIA: Cline 6, Vitali 6, Parrillo 3, Chery 13, Bortolani 2, Ristic 10, Crawford 12, Burns 5, Kalinoski 9, Moss 5, Sacchetti ne, Ancellotti ne

VENEZIA: Casarin, Stone 3, Bramos 4, Tonut 4, Daye 22, De Nicolao 11, Vidmar 5, Chappell 10, D’Ercole ne, Biancotto ne, Fotu 10, Bellato ne

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.