euroleague.net

Caso Stella Azzurra: Nzosa spinto a lasciare il ritiro, il mentore accusato di rapimento di minore

Giovanili Home Serie A2 News

Un fulmine a ciel sereno ha colpito la Stella Azzurra Roma e i Roseto Sharks, in questo ritiro precampionato: secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo Gigantes.com, Yannick Nzosa sarebbe stato costretto a lasciare il ritiro della formazione abruzzese, con Joe Lolonga, direttore tecnico della Repubblica Democratica del Congo, che lo avrebbe caricato in macchina mentre stava sostenendo una sessione d’allenamento e, sotto gli sguardi attoniti dello staff nero-stellato, lo avrebbe “rapito” di nascosto.

Nè l’agente nè il giocatore si sono fatti sentire con il club capitolino, che avrebbe denunciato Joe Lolonga per rapimento di minore e lo smarrimento di Nzosa. Anche la FIP e la FIBA sarebbero state contattate dai direttori dell’Academy, società in possesso dei diritti del giocatore congolese e i cui dirigenti rappresentano i tutori legali del ragazzo.

Il promettente talento africano avrebbe ricevuto offerte da programmi di formazione spagnoli e, secondo alcune fonti iberiche, sarebbe vicino a firmare per l’Unicaja Malaga.

I rumors sono stati poi confermati dal post recente su Instagram del giocatore classe 2003 in cui saluta la Stella Azzurra, e dal cambio di biografia sul canale social stesso in cui si dichiara come nuovo giocatore dell’Unicaja Malaga.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sono passati quasi tre anni da quando ho messo piede in Italia per la prima volta, come tutti potete immaginare per qualsiasi ragazzo della mia età non è semplice sacrificare la propria famiglia e la propria casa per cercare di rincorrere il suo sogno. Per questo ringrazio la stella azzurra che mi ha accolto, cresciuto ed amato, aiutandomi ad entrare a far parte di questa grande famiglia. Ringrazio tutti quanti voi , dirigenti,allenatori,staff e tutti i miei compagni per tutto quello che hanno fatto per me durante questo percorso. Si conclude questa incredibile esperienza di vita, a Roma lascio il mio cuore e la mia famiglia, orgoglioso di tutto quello che sono diventato grazie a loro……grazie @stellazzurrabk 💙🖤💙🖤 # Stellazzurrabk#stellafamily#stellanation

Un post condiviso da yannicknzosa (@nzosa111) in data:

Tuttavia, essendo i diritti del giocatore di proprietà del club capitolino, spetterà ora al tribunale FIBA stabilire la cifra che l’Unicaja Malaga dovrà pagare per liberare il giocatore. Fino a quando non verrà raggiunto un accordo fra le due società o finché gli spagnoli non avranno versato nelle casse della Stella l’indennizzo stabilito dalla Federazione Internazionale, difficilmente Nzosa potrà scendere in campo con un’altra maglia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.