Cremona batte la Fortitudo e, con la salvezza a un passo, guarda anche ai Playoff

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 82-74 FORTITUDO BOLOGNA

(23-22, 24-14, 12-19, 23-19)

Cremona non ribalta la differenza canestri ma con la vittoria sulla Fortitudo può sognare una post-season impensabile a inizio stagione. Per Bologna bene solo i primi minuti dei quarti dispari, grazie soprattutto a un grandissimo Totè (25 punti con 5 rimbalzi, 3 assist e 2 stoppate) e alla classe purissima di Banks (19 punti con 5/8 da tre). Per la Vanoli prova balistica di livello per Cournooh (22 punti con 6/7 da tre), oltre alla solita dose di energia e sapienza difensiva, decisivo Barford nel quarto quarto insieme all’importanza inqualificabile delle piccole cose che fa Poeta.

Partenza lanciata della Fortitudo grazie al notevole impatto di Totè che segna 15 punti nei primi 7 minuti di partita (con 6/6 da due punti), per Cremona è Cournooh a tenere a galla la squadra con la solita energia difensiva sugli esterni ma anche con efficacia nella metà campo offensiva, soprattutto da tre punti (3/3 nel primo quarto). 4 punti di Hommes e la schiacciata di Jarvis Williams permettono a Cremona di chiudere il primo quarto avanti 23-22 dopo essere stata sotto anche di 8 punti. 5 punti di Baldasso danno inizio al secondo quarto ma poi Cremona, grazie a tanti rimbalzi offensivi e alle palle perse di Bologna, piazza un parziale di 13-0. Fantinelli e Hunt riportano sotto la Fortitudo ma ancora Cournooh da tre punti seguito a ruota da Barford regalano alla Vanoli il massimo vantaggio (+11), costringendo coach Dalmonte al timeout. All’uscita canestro di classe purissima di Banks ma la mano di Cournooh non si raffredda, altra tripla (5/5 a metà partita) e canestro finale di Hommes su assist di Poeta direttamente dalla rimessa per il 47-36 di fine primo tempo.

La Fortitudo rientra in campo con un altro spirito e sorprende una Cremona un po’ molle, rilassata per il vantaggio acquisito e con un fulmineo 12-0 ritorna avanti, lanciata da un Banks scatenato al tiro da oltre l’arco e da un Totè in giornata di grazia (anche una stoppata clamorosa su Homme). Mian interrompe 5 minuti di siccità cremonese con una schiacciata che ridà inerzia alla Vanoli, Banks è una macchina nel terzo quarto ma ancora Mian e Barford permettono a Cremona di restare avanti per gli ultimi 10 minuti (59-55 al 30′). L’ultimo arrivo in casa Vanoli piazza la tripla a inizio quarto quarto, Baldasso risponde sulla sirena dei 24 secondi ma la Fortitudo, già a 18 perse nei primi tre quarti, ne perde altre 4 consecutive e lancia un parziale di 11-0 per Cremona, guidato dal solito immortale Peppe Poeta (4 recuperi e 9 assist) e dalla difesa di Marcus Lee (3 stoppate in pochi minuti). Un and-1 con fallo antisportivo su Hunt e il primo canestro di uno spento Aradori riavvicinano Bologna ma ormai il tempo è a favore di Cremona che può controllare nel finale e, pur non ribaltando la differenza canestri, fa un passo decisivo verso la salvezza, con un occhio anche ai Playoff.

Cremona: Barford 18, T. Williams 3, Trunic NE, J. Williams 10, Poeta 7, Mian 10, Lee 6, Cournooh 22, Hommes 6, Donda NE.

Bologna: Banks 19, Aradori 2, Mancinelli, Manna NE, Hunt 14, Pavani NE, Fantinelli 2, Baldasso 8, Cusin 4, Totè 25.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.