Daniel Hackett e Mike James dominano da ex e il CSKA batte Milano

Coppe Europee Eurolega Home

CSKA MOSCA 78-75 AX OLIMPIA MILANO

(19-13, 13-26, 27-22, 19-14)

Milano gioca un’ottima partita per due quarti e anche nel secondo tempo, nonostante due parziali di 13-0 e 12-0 del CSKA, resta sempre a contatto, costruendo tanto del proprio attacco con i lunghi (anche se la difesa di Hines è stata a tratti perfetta) fino ai possessi finali in cui cede ai campioni in carica. Rodriguez, uno dei tanti ex, è stato l’ultimo a mollare ma perde una palla sanguinosa nel finale punto e a punto e, parlando di ex, sono proprio Daniel Hackett (28 punti con 6/9 da tre) e Mike James (17 punti e 11 assist) a condurre i russi alla vittoria.

Sia Itoudis che Messina cominciano la partita con due quintettoni (Hines-Voigtmann-Kurbanov da una parte, Tarczewski-Scola-Brooks dall’altra) e il coach italiano schiera fin dai primi possessi una zona match-up che forza qualche palla persa. Dopo i primi possessi equilibrati con Micov che regala 3 assist ai suoi compagni, Daniel Hackett sale in cattedra con 7 punti e il CSKA, sfruttando lo 0/7 dall’arco di Milano, chiude il primo quarto sul 19-13. Roll entra dalla panchina con un buon impatto, l’attesissimo Mike James si mette in partita con 3 (generosi) tiri liberi e il primo canestro dal campo ma l’Olimpia attacca molto meglio in questo secondo quarto dominando all’interno dell’area (13/18 da due al 16′) e trovando il primo canestro da tre con Della Valle e con un parziale di 0-12 va avanti nel punteggio (26-33). Tarczewski e Gudaitis dominano nella metà campo offensiva e dall’altra parte Hackett è il solo che punisce l’ottima difesa di Milano che finisce il primo tempo avanti di (32-39).

Dopo il canestro di Micov che apre il terzo quarto il CSKA piazza un parziale di 13-0 (che sembra ormai essere una costante della stagione milanese) marchiato a fuoco ancora da Daniel Hackett con altre due triple innescate da Mike James (11 assist) Milano reagisce e si riprende momentaneamente la leadership della gara perchè poi è proprio l’ex più atteso a scatenarsi e con 12 punti nel quarto riporta i suoi avanti di 4. Nedovic e Gudaitis tengono viva l’Olimpia che poi con 5 punti consecutivi del Chacho, fino a quel momento un po’ in ombra, va all’ultimo riposo avanti di 2. Un clamoroso Hackett continua a martellare dall’arco (6/9), anche Hilliard entra in partita per un parziale di 12-0 che sembra spezzare le gambe a una Milano totalmente ingabbiata da una pazzesca difesa di Kyle Hines. Rodriguez è l’ultimo a mollare con la tripla del -4 ma perde una palla di importanza capitale nel finale, Milano non riesce ad approfittare degli errori del CSKA che vince così una partita sudatissima contro un’Olimpia che, a parte i due parziali degli ultimi due quarti, ha giocato molto bene.

CSKA: Bolomboy 4, James 17, Antonov, Strelnieks 2, Voigtmann 14, Vorontsevich, Hackett 28, Koufos, Hilliard 8, Kurbanov 2, Hines 3, Baker.

Milano: Della Valle 3, Micov 5, Biligha NE, Gudaitis 13, Moraschini 6, Roll 10, Rodriguez 13, Tarczewski 11, Nedovic 7, White, Brooks, Scola 7.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.