David West VS Carlos Boozer

Home

Boozer vs West

ATTACCO: Due ottimi scorer, entrambi capaci di metterla dentro dal post basso o con un jumper dalla media. In carriera hanno le stesse medie, con Boozer che ne ha segnati 20 a sera nel 2006, così come West. Ma Boozer è una macchina devastante da pick&roll, l’asse D-Will & C-Booz era uno dei più immarcabili dell’NBA,due passi avanti di CP3-D.West. Proprio per questo premiamo l’ala di Chicago.

DIFESA: In questo campo vince nettamente David West. Boozer non si è mai dimostrato un buon difensore, le energie le usa per attaccare, in difesa c’è Joakim Noah che chiude l’area. West invece, ha sempre giocato in squadre con una buona difesa, vedi Indiana quest’anno, seconda miglior difesa dietro Memphis, e New Orleans due stagioni fa in coppia con Paul. West la vince, pareggio e palla al centro.

GESTIONE GIOCO: In questo ambito non c’è molto da segnalare, ad assist si equivalgono. Sono giocatori perfettamente integrati nel loro sistema di gioco, preferiamo non sbilanciarci e sancire il pareggio.

LEADERSHIP: Non sono le stelle delle rispettive squadre, ma David West ha più importanza rispetto a Boozer nello spogliatoio. West è uno dei leader, si fa rispettare, non a caso era co-capitano degli Hornets e si è sentito il suo grave infortunio due stagioni fa. Boozer era additato come uno dei leader, ma non è stato in grado di trascinare la squadra in assenza di Rose e con i capricci fisici di Hamilton. Inoltre, West è uno degli artefici della grande stagione di Indiana (dietro a George, ovviamente). West allunga sul 2-1.

CLUTCH: Andando a memoria, David West ha segnato un buzzer contro Oklahoma nel 2011 (quando giocava in Louisiana). Boozer no. Inoltre Boozer è famoso per spegnersi durante i Playoff, danneggiando la sua squadra, invece il giocatore di Indiana si mantiene sempre sui buoni livelli. West piazza il 3-1 definitivo.

VERDETTO: West schiaccia Boozer 3-1. Se C-Booz fosse stato in grado di trascinare la sua squadra senza Derrick Rose, probabilmente staremmo a parlare di un’altra sfida. Tuttavia,con i se e con i ma non si va da nessuna parte,per questo ora puntiamo su David West.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.