Daye fa il mago e Venezia vince anche il recupero: Trieste ci prova ma esce sconfitta dal Taliercio

Home Serie A Recap

UMANA REYER VENEZIA – ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE 81 – 66

(20-16; 25-23; 25-11; 11-15)

Al Palasport Taliercio andava in scena il recupero dell’8° giornata della LBA Serie A tra i padroni di casa di Venezia e Trieste. Un derby del Triveneto proposto con più di un mese di ritardo rispetto al calendario iniziale causa Covid, che metteva di fronte due squadre in recupero e reduci entrambe da due vittorie, rispettivamente contro Varese e Trento. Alla fine a spuntarla sono proprio i padroni di casa, che dopo un primo tempo equilibrato riescono a scappare nel terzo periodo grazie alle magie di Daye (alla fine 16 punti e 9 rimbalzi per lui) e festeggeranno il Natale con una vittoria. Per Venezia vanno in doppia cifra anche Bramos con 11 punti, Chappel e Watt. entrambi con 10 tiri segnati, mentre a Trieste non bastano i 12 punti di Fernandez e i 9 a testa di Laquintana ed Henry. Di seguito il resoconto completo del match.

Watt e Bramos portano subito avanti la Reyer, che vola sul 5-0, mentre Trieste fatica a trovare la via del canestro nei primi minuti del match. Tocca allora ad un doppio Delia riportare sotto i suoi fino al -1, ma Stone e Bramos tengono a distanza Venezia con due triple in fila. I padroni di casa restano così a +3, nonostante la pressione portata da Fernandez e compagni.  Ancora l’argentino è il più attivo per l’Allianz, che si avvicina a -1. Tonut però non ci sta e rimette subito i suoi a +3. Da Ros e Laquintana ci provano ancora, ma i padroni di casa restano avanti grazie a Chappel, chiudendo sul 20-16 il primo periodo. Nel secondo quarto la Reyer riparte aggressiva e con un nuovo 5-0 di parziale, firmato Vidmar-Campogrande,  che significa anche a +9. Henry e Fernandez non ci stanno e con un contro parziale di 8-0 riportano in partita Trieste (-1). La reazione dei lagunari passa allora per le sapienti mani di Watt e Tonut, così Venezia rimette la testa avanti di cinque lunghezze. La successiva tripla di Doyle riavvicina l’Allianz, ma ancora Watt e poi Tonut allungano ancora le distanze fino al +6. Gli ospiti però con orgoglio rientrano ancora, grazie soprattutto ad Alviti e Fernandez, riuscendo pure, con un parziale di 7-0, a ribaltare il risultato e ad arrivare al +1. Il vantaggio ospite però dura poco, perché prima Casarin e poi Bramos rimettono avanti la Reyer, che gestisce al meglio il finale del quarto e torna poi ancora a +6 con Stone. Il primo tempo si chiude così sul 45-39.

Niente da fare per Trieste che dopo la vittoria contro Trento non si ripete ed esce sconfitta, nel recupero, dal Taliercio per mano della Reyer (Fonte foto: Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste).

Al rientro in campo Watt ne mette subito quattro di fila e Venezia vola anche a +10. L’Allianz però non ci sta e ritorna ancora una volta sotto, grazie ad un parziale di 9-0, iniziato da Udanoh e chiuso da Henry, che significa -1. Trieste sembra poter ribaltare nuovamente la gara, ma De Nicolao da tre e un Daye da dieci punti in fila tolgono le castagne dal fuoco per la Reyer. In un battito di ciglia, infatti, Venezia torna sopra la doppia cifra, con un 13-o che da una scossa fortissima al match e significa 62-48. Arriva poi anche la tripla di Chappel e i padroni di casa arrivano anche al +17. Laquintana prova a fermare l’emorragia per Trieste, ma non basta: così ancora Daye e poi Vidmar mettono a segno pure il +20. Nell’ultimo quarto Doyle e Laquintana provano a rendere meno amara la sconfitta, rimettendo subito l’Allianz a -13. Daye però è on-fire e con un’altra tripla riporta in un amen a +16 Venezia. Trieste non vuole saperne di mollare e prova il tutto per tutto con Udanoh e Da Ros, ma non ha fatto i conti con De Nicolao che con due triple rimette i suoi a +18 a tre dal termine. Da questo momento in poi la Reyer rimane in pieno controllo del match e la gara si avvia verso la sua naturale conclusione senza scossoni. Il punteggio finale è così 81-66. 

UMANA REYER VENEZIA: Campogrande 5, Cerella 0, Casarin 3, D’ercole 0, Vidmar 4, Bramos 11, Chappel 10, Watt 10, Tonut 8, De Nicoalo 9, Stone 5, Daye 16; Rimbalzi: 33 (Daye 9); Assist: 20 (Bramos 4);

Coach: Walter De Raffaele

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: Laquintana 9, Arnaldo 0, Henry 9, Delia 8, Da Ros 4, Alviti 3, Doyle 8, Coronica N.E:, Udanoh 8, Cavaliero 0, Fernandez 12, Grazulis 5; Rimbalzi: 39 (Doyle e Grazulis 5); Assist: 17 (Fernandez 5);

Coach: Eugenio Dalmasson

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.