trump

Donald Trump pensa che gli USA non dovrebbero trattare la liberazione di Brittney Griner

Home NBA News

Da quando Brittney Griner è stata arrestata in Russia, lo scorso febbraio, molte personalità dello sport e della politica americani hanno parlato della sua carcerazione e della necessità di liberarla. È notizia dell’ultima settimana che gli Stati Uniti avrebbero fatto un’offerta alla Russia per liberare la giocatrice e un altro prigioniero americano in cambio di un trafficante d’armi, ad oggi detenuto negli USA. In tutta questa vicenda è però ora intervenuto l’ex presidente Donald Trump, il quale ha detto la sua sostenendo che gli Stati Uniti non dovrebbero trattare per la liberazione di Griner.

Secondo Trump, che ha parlato al Clay Travis & Buck Sexton Show, la giocatrice ha infranto le leggi russe e sostanzialmente starebbe passando ciò che merita. Griner era stata arrestata all’aeroporto di Mosca perché in possesso di una boccetta vuota di olio di cannabis, illegale in Russia: rischia fino a 10 anni di carcere.

Sapeva che non bisogna andare in Russia carichi di droga, lo ha ammesso anche lei. Penso non lo abbia detto con abbastanza forza, e certamente quella di cui si parla mi pare il peggior scambio del mondo. Abbiamo uno dei peggiori criminali del mondo, che libereremo perché una persona è andata in Russia carica di droga. È andata in un territorio ostile carica di droga, e lì sono molto attenti a queste cose. Non fanno passare le droghe, lei è stata presa. E ora dovremmo liberarla. Lei guadagna, sapete, molti soldi, penso. Dovremmo liberare un assassino e uno dei più grandi trafficanti d’armi del mondo, che ha ucciso molti americani, molte persone.

La posizione di Trump è quindi molto controcorrente rispetto a quelle che si leggono sulla questione negli ultimi tempi. Non è affatto una sorpresa, visto che l’ex presidente ha sempre manifestato idee lontane dal mainstream e spesso anche discutibili. Durante la sua presidenza, fu celebre l’intervento di Trump in una questione simile, ma con la Cina. In quell’occasione ad essere arrestati furono LiAngelo Ball e altri due giocatori di UCLA per aver rubato degli occhiali da sole in un negozio. Grazie al suo intervento, tutti e tre furono liberati anche se non è mai stato chiaro quanto Trump sia stato realmente importante per il lieto fine della vicenda.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.