È guerra aperta tra Kendrick Perkins e Draymond Green sulle Olimpiadi e i giocatori europei

Home Nazionali NBA News Olimpiadi 2021

È bastato un semplice parere di Kendrick Perkins alla prima giornata del torneo olimpico di pallacanestro per far arrabbiare parecchi amanti dello sport e qualche atleta del Team USA, in particolare Draymond Green.

Nel tweet Perkins, ora analista per ESPN, ha voluto omaggiare non solo il record di punti di Luka Doncic contro l’Argentina (48 punti in 31 minuti ndr.) ma anche la nuova generazione di cestisti europea, capace, a suo parere, di prendersi pian piano il gioco e il mondo.

Dopo varie frecciatine sono bastate poco meno di 2 settimane per un primo affondo ufficiale del veterano degli Warriors, direttamente dalla diretta su Instagram di Kevin Durant. Nel video, ripostato dallo stesso Perkins, Green accusa l’ex Celtics di “dire troppe c*****e” e lo esorta ad “iniziare a comportarsi come un americano” sostenendo quel Team USA che ha più volte osteggiato durante i Giochi Olimpici. La risposta di Perkins è coerente con il personaggio: «continuerò a dirle e nessuno mi potrà zittire».

Come se non bastasse, il neo campione olimpico non ha dato segni di cedimento sui social, riportando non solo alcune critiche mosse dallo stesso Perkins verso coach Popovich (“lieto di sapere che non avremo più a che fare con Greg Popovich dopo queste Olimpiadi” uno dei tweet riportati da Green ndr.) ma anche il suddetto tweet sui giocatori internazionali, mettendo però accento sulla grande bravura di Luka Doncic, a detta di DG «un gran bel giocatore. Molto bravo. Uno di quelli che realmente vale».

Ancora Perkins ha dato fiato alle trombe sottolineando i premi individuali monopolizzati negli ultimi anni da cestisti europei: tre titoli di MVP della stagione regolare (Antetokounmpo x2 e Jokic), un titolo di MVP delle Finals (Antetokounmpo) e quattro titoli di difensore dell’anno (Gobert x3 e Antetokounmpo ).
Un modo per sottolineare che gli europei si stanno prendendo il gioco e non le Olimpiadi, da ora per quattro anni di proprietà statunitense. Come finirà questa soap opera social?

photo: courtesy of thesportsrush.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.