gabriele procida ea7 milano italiani

EA7 Milano, come sarà composto il parco italiani 2024-2025?

Home Serie A News

L’Olimpia EA7 Milano sta ridisegnando il parco italiani 2024-2025 dopo l’addio a Nicolò Melli. Ci sono un po’ di certezze: Diego Flaccadori, Giordano Bortolani e Giampaolo Ricci, questi ultimi 2 impegnati anche in Nazionale a San Juan de Puerto Rico per provare a riportare l’Italbasket alle Olimpiadi.

Stefano Tonut non è ancora una certezza ma ci sentiamo di dire che lo è quasi perché il rinnovo biennale sembra cosa fatta. Guglielmo Caruso, anche lui con l’Italbasket quest’estate, anche se con un ruolo marginale, probabilmente si trasferirà in prestito in Serie A (si parlava di Cremona per lui). Al suo posto dovrebbe arrivare Ousmane Diop dalla Dinamo Sassari con un triennale.

Resta l’ultimo posto vacante. E serve un giocatore di peso. Il primo nome è quello di Awudu Abass, che però preferirebbe continuare la sua avventura a Bologna, come vi raccontiamo in QUESTO ARTICOLO. Un nome che è uscita – ma in maniera un po’ flebile – è quello di Gabriele Procida, Rising Star di EuroLega del 2024 e voglioso di giocare per una squadra che vuole almeno raggiungere i playoff della massima competizione continentale per club, così da mettersi in mostra per l’NBA.

L’ultima alternativa, che più che un obiettivo è una possibile suggestione/opportunità, è quella che porta a Nico Mannion. L’italo-americano vorrebbe giocare l’EuroLega il prossimo anno ma nessuno ha veramente fatto offerte per lui e quindi rischia di trovarsi a giocare un’altra stagione a Varese, senza coppe e quindi senza chissà quale vetrina. Stiamo a vedere alla fine chi sarà l’ultimo degli italiani che potrà schierare coach Ettore Messina con l’EA7 Milano.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.