enes kanter freedom

Enes Kanter Freedom contrario allo scambio di prigionieri per liberare Brittney Griner

Home NBA News

Qualche giorno fa Donald Trump aveva commentato le ultime sul caso Brittney Griner, prima della sentenza che ha condannato la giocatrice a 9 anni di carcere in Russia. L’ex presidente americano aveva detto, mentendo, che Griner si era recata in Russia carica di droga (in realtà era una boccetta vuota di olio di cannabis) e che gli USA non avrebbero dovuto scambiare un trafficante di armi come Viktor Bout per la sua liberazione. La seconda di queste esternazioni è stata ora condivisa da Enes Kanter Freedom.

Il giocatore, che è al momento fuori dalla NBA (secondo lui per via delle sue posizioni politiche anti-Cina), ha parlato su Fox News della questione.

Prima di tutto l’hanno giudicata colpevole, la sentenza è pesante, di sicuro, e come ogni altro vorrei che tornasse a casa perché so che le prigioni russe possono essere dure. So anche una cosa che le manca: l’inno nazionale, ogni parola dell’inno nazionale, mentre è nelle carceri russe. Ma sapete, seguo il suo caso da molto vicino e una cosa che dirò è che non possiamo mandare in Russia un trafficante di armi. Una persona che è responsabile della morte di migliaia di persone vendendo armi illegali in Africa e Asia. Non possiamo scambiare una persona così orribile per lei, non è uno scambio equilibrato.

Da tempo, almeno da quando ha ricevuto la cittadinanza americana, Kanter è molto vicino ad ambienti repubblicani e queste dichiarazioni sono infatti in linea con le loro posizioni sulla questione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.