Esposito: I giovani italiani di talento? Abbiamo prodotto pochissimo e quelli che abbiamo non sono da Euroleague

Home Serie A News

Vincenzo Esposito, coach della Flexx pistoia Basket, per il terzo anno consecutivo, ha rilasciato un’intervista a Mario Canfora de La Gazzetta della Sport, in cui ha parlato del suo percorso da allenatore e sui giovani di prospettiva italiani.

Com’è stata la strada percorsa per diventare allenatore? E come allena?

Non è stata per niente facile. Ho trovato solo porte chiuse. Per 2 anni nessuna opportunità, forse c’erani timori per la mia forte personalità, non saprei dire. E’stato triste, sono andato alle Canarie a gestire un bar. Poi la chiamata della mia Caserta 3 stagioni fa, e l’esperienza pluriennale attuale con Pistoia, club a cui sarò sempre grato, in cui ho passato 3 anni incredibili e ho potuto così accrescere la mia esperienza da coach e mettere in pratica la mia idea di pallacanestro“.

Il mio modo di allenare perevede di curare tutti i minimi dettagli, come fanno nei paesi dell’Est, poi adatto il sistema di gioco ai giocatori che ho a disposizione, usando la praticità e la flessibilità degli americani. Mi sento sempre uno di loro“.

A che livello è il nostro basket? E come vede i nostri migliori giovani?

Di sicuro non gode di buona salute. E’ un malato, anche se non grave. Credo che soffriremo con i club e la Nazionale per altri 8-10 anni, quindi ci vorrebbe proprio una terapia d’urto. Finora ho sentito solo chiacchiere. Non ho ricette, ma sediamoci tutti attorno ad un tavolo e discutiamone. Fermo restando che si dovrà partire dalla base, lavorando sodo sui settori giovanili e sulla formazione degli allenatori“.

Tanjevic diceva che sei giovane solo se hai meno di 20 anni, Quindi, non c’è niente. Dobbiamo alzare l’età e i nomi dei migliori vanno vicino ai trenta… Non abbiamo prodotto nulla, questa è la verità. Ora c’è un buon gruppo di ragazzi del 1999 e del 2000, ma talenti da Eurolega non ce ne sono“.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.