Il Panathinaikos la chiude subito, Malaga asfaltato

Eurolega

Unicaja Malaga 58-76 Panathinaikos

(7-26; 20-16; 19-22; 12-12)

 

www.euroleague.net
www.euroleague.net

Il Pana vuole subito indirizzare la partita, conducendo 2-8 dopo nemmeno due minuti. Il +10 non tarda ad arrivare, e viene firmato da Kuzmic; la reazione di Malaga non arriva, e la partita rischia di essere chiusa sin dal primo quarto. Kuzminskas da oltre l’arco segna il 7-20, ma è un fuoco isolato: il primo quarto termina 7-26.
Malaga prova a rientrare convinta, toccando il -14, ma i greci sono spietati e continuano a tirare con percentuali altissime. Le squadre entrano in un elastico che oscilla tra il -14 e il -16, finché di nuovo Kuzminskas realizza il 21-32: tuttavia un solo giocatore non basta, e la squadra di Djordjevic dilaga di nuovo. Dopo 20 minuti di gioco si è sul 27-42.

Raduljica tocca il +23 al 22esimo minuto. Diamantidis replica da tre punti a Jackson, per il 38-58: ogni tentativo di rientro spagnolo viene spento sul nascere dalla solidità degli ospiti. Malaga dunque, oltre a non riuscire più a rientrare in partita, fatica anche a rientrare dai 20 punti di svantaggio. Il terzo quarto si chiude 46-64.

L’ultimo quarto sembra pura formalità. Gli spagnoli tirano i remi in barca, e il Pana gestisce senza problemi, vincendo 58-76.

MVP: Nick Calathes.

Unicaja Malaga: Kuzminskas 15, Jackson 13, Nelson 7

Panathinaikos: Elliot 16, Raduljica 12, Diamantidis e Calathes 10

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.