Eurolega: Milano gioca una partita quasi perfetta e batte il CSKA all’esordio

Coppe Europee Eurolega Home

AX ARMANI EXCHANGE MILANO – CSKA MOSCOW 84-74

(21-29; 23-16; 18-14; 22-15)

E’ arrivato il momento dell’esordio stagionale dell’Olimpia Milano in Eurolega: di fronte ai biancorossi c’è una delle compagini più forti di tutta Europa, ovvero la superpotenza CSKA Mosca di coach Itoudis.

Coach Messina sceglie Delaney, Shields, Datome, Melli e Tarczewski come primi 5, mentre l’avversario greco schiera Lundberg, Shved, Kurbanov, Shengelia e Milutinov: il primo canestro della gara è di Alexey Shved, mentre i primi 3 tiri milanesi non trovano il fondo della retina. Dopo 2′ di gioco arriva una bruttissima notizia per gli ospiti, con Milutinov che subisce un infortunio al ginocchio sinistro dopo una lotta su una palla vagante sotto canestro; Datome finalmente trova i primi 3 punti per Milano, che viene subito imitato da Lundberg. Melli e Kurbanov si scambiano tiri da 3, e Hall interrompe un parziale di 7-0 del Cska (10-14): l’ottavo punto di Kurbanov porta il CSKA sul +9 (21-12) ma Rodriguez risponde presente con una tripla; Hackett e Clyburn confezionano il +10 ospite, ma Rodriguez ed Hines tengono lì Milano sul -8 di fine primo quarto, con il Cska che tira 5/7 da 3 punti.

Hall firma il -6 in transizione e Milano mette in campo una difesa molto intensa, ma viene punita da una gran tripla di Bolomboy: Grant riavvicina l’Olimpia sul -4 (28-32) e Rodriguez in contropiede infiamma il Forum, timeout Itoudis. La gara è molto piacevole e viaggia ad alti ritmi: Clyburn interrompe un parziale di 7-0 ma 4 punti di Hall firmano il pareggio a quota 34; Melli prolunga il parziale milanese con 4 punti consecutivi (15-2) ma Shengelia e Shved riportano il Cska sul 38 pari. Hall sale in doppia cifra con una tripla, Shields e Clyburn si scambiano canestri ed un canestro di Shved chiude il primo tempo sul 44-45.

Le due squadre iniziano molto bene in attacco nel secondo tempo: Hines spacca la difesa con una gran schiacciata ma Voigtmann risponde subito da 3 punti, nell’azione successiva Shields schiaccia a rimbalzo offensivo ed in seguito mette la tripla del +2 milanese (55-53); Hines in contropiede schiaccia il +4 ma Hackett gli risponde in penetrazione. Un indiavolato Shields recupera l’ennesimo pallone e subito segna il +5 ma Voigtmann risponde presente: negli ultimi possessi c’è tanta confusione da entrambe le parti, nessuno riesce a fare canestro e Milano è a +3 alla fine del terzo periodo.
L’intensità difensiva è molto alta da entrambe le parti: Shields segna il +5, Rodriguez il +7 ed Itoudis è costretto al timeout; Ricci firma il massimo vantaggio Olimpia (68-59), Lundberg segna 4 punti di fila ma Milano è presente in difesa e con Rodriguez trova il +11. La difesa Olimpia sale ancora di colpi con Ricci e Melli: quest’ultimo concretizza in attacco (78-65), Hackett segna da 3 ma Rodriguez risponde con la stessa moneta e chiude la partita.

Milano trova una vittoria contro un avversario molto prestigioso all’esordio, che dovrà anche fare i conti con un altro infortunio occorso a Milutinov.

 

MILANO: Melli 15, Grant 3, Rodriguez 17, Tarczewski, Ricci 3, Moraschini, Hall 11, Delaney, Mitoglou 2, Shields 17, Hines 13, Datome 3.

CSKA: Lundberg 13, Bolomboy 3, Ukhov, Hackett 9, Antonov, Voigtmann 8, Clyburn 12, Shengelia 7, Milutinov, Grigonis 3, Kurbanov 10, Shved 9.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.