Chappell Brindisi

F8: Brindisi è da applausi, ma questa Virtus è troppo forte e avanza alle semifinali

Home Serie A Recap

La Virtus parte fortissimo sia in attacco, con le triple di Weems e capitan Belinelli, che in difesa dove costringe Brindisi a numerose forzature. La squadra di Vitucci, nonostante riesca a costruire buoni tiri, non riesce a muovere il tabellino e dopo quattro minuti è già 12-3 Bologna. Chappell si sblocca da oltre l’arco e si iscrive alla partita anche Gentile, dall’altra parte l’attacco bolognese si ferma. Brindisi ha la forza di tornare a -4, ma la squadra di coach Scariolo si ricompatta e con l’estro di Teodosic rimette due possessi di distanza. Dopo dieci minuti Bologna è avanti 26-20. Visconti entra in partita splendidamente e, coadiuvato da Clarke, riporta la partita in perfetta parità a quota 33, mentre la Virtus in attacco si appoggia alle invenzioni del solito Teodosic che manda a segnare Jaiteh e Hervey. Coach Scariolo ferma la partita e striglia i suoi che tornano in campo stringendo le maglie in difesa esattamente come in avvio e, grazie ai canestri di Weems e Alibergovic, si riportano sul +9.  I cinque in fila di Chappell e la tripla funambolica di Belinelli chiudono il primo tempo sul 51-42 per la Virtus. Bologna riprende da dove aveva chiuso il primo tempo, segnando da dietro l’arco con Alibergovic e Belinelli. Come se non bastasse, il solo gioco da quattro punti di Belinelli è più dei punti realizzati da tutta Brindisi nei primi 4 minuti di terzo quarto, solo 3. La reazione dei pugliesi passa dalle mani di Wes Clark e Perkins che provano a evitare la fuga bianconera. Si va all’ultimo miniriposo sul 70-60 per la squadra di coach Scariolo. Nei primi tre minuti di quarto periodo Bologna mette al sicuro la partita grazie a un ottimo Harvey che segna e fa segnare i compagni. La Virtus scava un solco profondo 15 punti dal quale la Happy Casa non riesce più a riemergere nonostante i tentativi di Gaspardo e Visconti. Vince la Virtus Bologna 93-81.

Sono stati quattro i fattori più importanti nel successo bolognese. Il talento di Kyle Weems (17 pts), capace di segnare cinque punti in fila nel momento decisivo del match nell’ultimo quarto; la classe cristallina di Milos Teodosic che in soli 13 minuti ha segnato 8 punti e smazzato 6 splendidi assist; le triple di capitan Belinelli (21 con 5/10 da 3) e la forza sotto le plance di “Momo” Jaiteh che ha chiuso con 17 punti. La Happy Casa ha il merito di non aver mai mollato, anche quanto era precipitata sul -15 a 5 minuti dalla fine, trascinata dal duo Wes Clark e Riccardo Visconti che hanno combinato per 32 punti tenendo sempre vive le speranze dei pugliesi.

QUI i tabellini completi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.