Ferrara affonda Ravenna in un derby emiliano da brividi

Recap

Per sciogliere la matassa si sono resi necessari i tempi supplementari. Soltanto allora la Top Secret Ferrara, realizzando una sorta di capolavoro con un ribaltamento che sembrava a un certo punto impensabile,  ha potuto mettere in ghiaccio il suo secondo acuto casalingo di fila contro un’OraSi Ravenna costretta a incamerare il quarto passo falso consecutivo. La partita si è rivelata soprattutto un duello all’ultimo canestro tra l’asso dei padroni di casa  Kenny Hasbrouck e quello dell’OraSì Samme Givens con una sfida che si è risolta, sia pure per cinque punti soltanto, a favore del primo. Avanti nei primi tre quarti, Ravenna si è vista scivolare il vantaggio tra le dita nei dieci minuti conclusivi per merito di una Ferrara a tutta determinazione che l’ha portata fino ai supplementari fino all’affondo di lama risolutivo.

PRIMO QUARTO –  Ravenna innesta subito la marcia veloce con un parziale a proprio favore di 8-0 con la regia di Simioni che si concede la soluzione personale e le rifiniture per Denegri e Givens. Ferrara, però,  attua immediatamente la riscossa con Fantoni e Hasbrouck non solo compiendo la rimonta ma alzandosi in quota (11-10). Ravenna non se la dà però per inteso e una tripla di Cinciarini le consente di mettere in cassaforte il vantaggio nel primo quarto per 16-15.

SECONDO QUARTO – Ravenna cerca di tracciare un fossato più ampio e ci riesce con Givens, Simioni e Denegri che sembrano sin dalle prime battute avere instaurato un dialogo ottimale con la palla a spicchi, così al 15′ Ravenna è avanti per 28-20 in vantaggio massimo. Ferrara decide di rimettersi in carreggiata e si riavvicina con una tripla di Panni e il solito Fantoni,  Cancellieri chiama il timeout; Ravenna rientra con il morale alto e un canestro di Givens la tiene avanti all’intervallo lungo per 34-28.

TERZO QUARTO – Ravenna morde ancora con Oxilia e Simioni, Delicato assottiglia un po’ il vantaggio ospite, Hasbrouck e Dell’Osto provano un ulteriore riavvicinamento ma James spezza l’illusione ferrarese proiettando i ravennati a dieci minuti dalla sirena conclusiva avanti per 62-50.

ULTIMO QUARTO – E’ ancora Ravenna a partire meglio per merito di Oxilia che mette a referto quattro punti in serie, Ravenna sale fino a più 10 sul 70-52 e sembra porre le premesse per fare sua la gara dopo tre sconfitte. Hasbrouck, però, ha in mente un finale diverso per il copione e riporta  Ferrara fino a meno sei a cinque minuti dal termine. Givens prova a fare fuggire di nuovo Ravenna ma Ferrara, illuminata soprattutto dalle intuizioni cestistiche di Panni, si porta fino al 77-78 con un ritardo di un punto soltanto. Due tiri liberi a segno di Cinciarini portano Ravenna a più tre ma Hasbrouck, in particolare stato di ispirazione, rintuzza di nuovo la fuga. Un tiro libero di James fissa il finale dei tempi regolamentari sull’81 pari rendendo necessaria la disputa del supplementare.

 

SUPPLEMENTARE

Ferrara si porta avanti di quattro punti con i sigilli di Fantoni, Panni e Baldassarre, Ravenna risponde con Cinciarini e Venuto e si porta sull’89-87 a proprio favore. Ferrara, però, sferra l’acuto finale grazie a un canestro di Fantoni e due tiri liberi di Baldassarre e Zampini   e può festeggiare una vittoria che vale due; è infatti la seconda consecutiva ed è anche un derby emiliano sempre molto sentito.

 

MIGLIORI IN CAMPO

TOP SECRET FERRARA: KENNY HASBROUCK: quindici punti contro Rieti, praticamente il doppio contro Ravenna, il ragazzo può davvero essere la miniera d’oro della stagione della squadra di Spiro Leka, della capacità di Ferrara di crederci fino alla fine anche quando la sfida pareva compromessa è stato l’autentico alfiere.

ORASI RAVENNA:SAMME GIVENS: talentuoso, generosissimo, in idilliaco rapporto con la precisione in fase realizzativa, peccato per lui che, da quattro gare a questa parte, il suo capitale non si traduca in punti sonanti per Ravenna. Unico neo della gara, ha dovuto salutare la compagnia prima dell’avvio dei supplementari a causa del raggiungimento dei cinque falli.

 

TABELLINO

TOP SECRET FERRARA: Hasbrouck 29, Panni 19, Fantoni 17,  Zampini 9, Baldassarre 7, Dellosto 6, Vencato 5, Filoni 2, Ugolini. N.e: Pacher, Petrolati, Manfrini. All.Spiro Leka.

ORASI RAVENNA: Givens 24, Cinciarini 17, James 14, Oxilia 12, Simioni 12, Denegri 8, Venuto 2, Chiumenti, Maspero. N.e: Vavoli, Buscaroli, Laghi. Coach: Massimo Cancellieri.

ARBITRI

ALESSIO DIONISI di FABRIANO (AN)

ALESSANDRO TIROZZI di BOLOGNA

ALBERTO PEROCCO di TREVISO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.