Ferrara fa suo il derby con Cento, 17 anni dopo

Serie A2 Recap

BONDI FERRARA 92 – 86 BALTUR CENTO

(28-18, 21-27, 14-27, 29-14)

 

Diciassette anni dopo si riapre il sipario sul derby cestistico ferrarese. Era il 2001 quando l’allora Sinteco Ferrara conquistò la Legadue a scapito dei biancorossi, ed oggi, alla seconda di campionato, tornano a sfidarsi Ferrara e Cento in un palazzetto gremito. Vince Ferrara il primo derby di A2, dopo una partita bellissima giocata alla pari per i primi due quarti, sulla quale la Baltur ha provato a mettere le mani nel terzo periodo toccando più volte la doppia cifra di vantaggio, e con la reazione di Ferrara dell’ultimo quarto sulla quale c’è la firma di un glaciale Swann (26). Sono tanti i protagonisti di questo derby, con gli americani a prendersi il palcoscenico più luminoso; oltre a Swann, è andata in scena l’attesa sfida tra Hall e White, vinta dal primo, con il secondo incontenibile per larghi tratti della partita ma meno preciso nell’ultima frazione.

Primi due della gara di Swann, Hall fa la voce grossa a rimbalzo e in contropiede serve Fantoni per la schiacciata poi ancora De Zardo da 3: il Kleb parte subito forte. Per la Baltur solo Mays a segno nei primi tre minuti e Benedetto che chiama timeout. Cento rientra con un piglio decisamente diverso, si sblocca White da 2, Moreno recupera due palloni arrivando a canestro entrambe le volte; a metà quarto il punteggio è 14-9. La controffensiva del Kleb è firmata dalla coppia Hall e Swann, che confezionano la prima doppia cifra di vantaggio quando mancano tre minuti alla fine del periodo (19-9). Bonacina ampia subito le rotazioni, entra Zampini in regia al posto di Panni e si fa trovare pronto subendo falli e trovando la via del canestro. Al 10′ è 28-18 con Swann punto di riferimento offensivo assoluto (10 punti) e il dato dei rimbalzi (15 a 5) specchio della maggiore intensità di Ferrara.

 

Ferrara subisce le penetrazioni di Moreno e White che riaccorciano le distanze fino al -1 a 3′ dall’inizio della seconda frazione. Rientrano Hall e Panni, la Baltur però è più determinata e White incontenibile, Ferrara invece sbanda ed è frettolosa nelle giocate: 0/2 Hall ai liberi e la bomba di Reati portano Bonacina al timeout sul 34-39 (5′). Il minuto di sospensione riaccende la luce in casa Bondi che recupera e controsorpassa (a 3’30” dalla fine è 40-39) con un paio di buone giocate di Fantoni al quale risponde Gasparin da tre; ora la partita viaggia sui binari della parità. Hall, Moreno e Panni in sequenza a segno da tre: il risultato è +3 per Ferrara che chiude i primi 20′ sopra di 4, 49-45.

Panni e De Zardo (nono punto per lui, 4/4 dal campo) da una parte, Reati e Chiumenti dall’altra si rispondono senza che nessuna squadra riesca a prevalere sull’altra. La Baltur è a +3, 53-56 dopo 4′. White segna e dopo una tripla aperta sbagliata di Swann, Mays punisce sempre da 3 dall’altra parte; il parziale potrebbe essere anche più pesante se Cento fosse più precisa ai liberi ma comunque la Bondi scivola a -8 (53-61). La partita sembra prendere l’inerzia ospite con Ferrara incapace di chiudere le maglie in difesa contro White e Mays, e penalizzata dai molti errori al tiro da fuori con una difesa centese che chiude ogni spazio in area. Il 2+1 di Swann e la tripla di Barbon ridanno un po’ di respiro ai locali che chiudono il terzo periodo a -9, 63-72.

Ultimi dieci minuti decisivi. Ferrara si riavvicina con Fantoni, continua però a mancare la zampata che consenta ai locali di riportarsi a contatto: Swann sbaglia facilmente da sotto e Mays è ancora una volta letale da 3 sul ribaltamento di fronte. A 8′ dalla fine 68-75 per la Baltur. White e Hall si rispondono da tre e tutto rimane invariato fino a metà quarto quando Zampini recupera in difesa e la Bondi chiude il contropiede dopo un’azione corale con Fantoni. La successiva persa di Moreno e la bomba di Zampini significano -2 per il Kleb. Moreno sbaglia ancora e Fantoni pareggia a quota 78 poi Swann confeziona il sorpasso (82-80); ora è la Bondi ad avere il controllo del match, complice un White coinvolto poco dai compagni in attacco. Proprio lui riaccorcia dopo un rimbalzo offensivo, Swann però continua a colpire dalla media e a 1’20” dalla fine sono 8 le lunghezze di vantaggio per Ferrara, con Hall glaciale dalla lunetta e Cento che non riesce più a recuperare.

 

TABELLINI

BONDI FERRARA: De Zardo 9, Conti, Swann 26, Hall 23, Fantoni 17, Molinaro, Zampini 8, Mazzoleni, Barbon 3, Mazzotti, Panni 6, Calò.
All.re Bonacina

BALTUR CENTO: Ba 2, Mays 21, Fioravanti, Chiumenti 6, Reati 12, Pasqualin, Gasparin 3, Benfatto, Moreno 16, White 26, Piperno.
All.re Benedetto

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.