pangos

Le firme di Pangos e Voigtmann rischiano di diventare casi internazionali

Home Serie A News

È di ieri sera la notizia che Kevin Pangos, ex Barcellona e Cleveland Cavaliers, ha sottoscritto ufficialmente un contratto biennale con l’Olimpia Milano. Ciò è stato possibile anche in virtù del nulla osta arrivato dalla FIBA. Lo scorso febbraio, infatti, Pangos aveva firmato un triennale con il CSKA Mosca, con il quale comunque non è mai sceso in campo.

La società moscovita non ha digerito la situazione, e con un comunicato ufficiale ha annunciato di essere pronta a portare il giocatore in tribunale: «Il giocatore Kevin Pangos ha firmato un accordo triennale con il CSKA nel febbraio di quest’anno, ma non si è mai presentato nella sede della società. Egli ha terminato il contratto con il nostro club in modo unilaterale per unirsi all’Olimpia Milano. Pertanto, il club sta valutando la possibilità di andare in tribunale al fine di ottenere il risarcimento sul buyout previsto dal contratto».

A seguito dell’invasione russa dell’Ucraina con conseguente esclusione delle società russe dai tornei continentali, Eurolega in primis, numerosi giocatori di altissimo livello hanno optato per il trasferimento. Come riporta Aris Barkas di Eurohoops, qualora per il trasferimento di Pangos dovesse effettivamente rivelarsi sufficiente il benestare FIBA, si tratterebbe di una prima volta: «per tutti gli altri giocatori si è dovuto pagare un buyout».

La società moscovita non mette in dubbio la validità dell’accordo tra Pangos e Milano, ma valuta ugualmente la possibilità di portare il caso davanti ad un giudice per ottenere un buyout. Secondo Eurohoops, l’Armani Exchange non avrebbe alcuna intenzione di pagare suddetto buyout, né tantomeno vorrà farlo per Johannes Voigtmann, anche lui proveniente dal CSKA e in dirittura di arrivo a Milano. Difatti, sempre stando ad Aris Barkas, sarebbe proprio la volontà di evitare questa “spesa extra” il motivo per cui entrambi i trasferimenti sono stati portati a compimento prima che terminasse la passata stagione, ma non annunciati: «la società milanese si è rivolta direttamente alla FIBA non soltanto per ottenere il “classico” nulla osta, ma anche per chiedere il LOC dei due giocatori. L’annuncio di Pangos probabilmente significa che Milano ha ottenuto ciò che chiedeva».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.