Gianni Petrucci 25%

Gianni Petrucci: “Olimpiadi la nostra rinascita, la coppia Mannion-Pajola la più forte d’Europa”

Home Serie A News

Il presidente della FIP Gianni Petrucci, intervistato da Massimo Selleri de Il Resto del Carlino, ha prima ricordato la cavalcata Olimpica dell’Italia, poi ha parlato della situazione del basket italiano e dell’importanza dell’arrivo di un giocatore come Nico Mannion alla Virtus Bologna, inoltre si è sbilanciato giudicando la coppia di piccoli della Nazionale, Mannion-Pajola, come la più forte d’Europa.

Questi alcuni estratti dell’intervista:

Le Olimpiadi di Tokyo hanno sancito la nostra rinascita, 12 anni fa eravamo al ventesimo posto del ranking della Fiba e oggi siamo ottavi. Tutto grazie al fatto che dopo 17 anni siamo tornati ai Giochi.

L’importante è che ritorni il pubblico nei palazzetti, perché non sappiamo più a che santo votarci. L’unica cosa certa è che non possiamo più andare avanti così e le incongruenze sono troppe per non pensare che c’è chi ha decisamente sbagliato strada.

Riguardo Mannion alla Virtus, quando mi è stata comunicata la notizia ero contentissimo. Il ragazzo ha fatto vedere a tutto il mondo che cosa sa fare, e ora ha fatto la scelta che io ritengo sia più opportuna per lui. Alla Virtus avrà spazio e avrà soprattutto responsabilità in una realtà molto organizzata e che punta a vincere sia in Italia che in Europa.

La coppia azzurra titolare Mannion-Pajola è la più forte d’Europa. Anche in questo caso non è Gianni Petrucci, ma è quanto si è visto a Tokyo. Brava la Virtus a ricostruirla nella propria squadra, ma ora avrà anche la responsabilità di doverla far crescere. Non credo però ci saranno problemi conoscendo Scariolo.

Per quanto riguarda i no di Datome e Belinelli. Sì, la mia idea non cambia perché non può passare il messaggio che la nazionale sia un sacrificio. Questo non significa che le porte azzurre sono chiuse, io aspetto sempre tutti a braccia aperte. Le convocazioni, però, non le fa Petrucci, ma Sacchetti che fino agli Europei è il nostro ct. Detto questo mi auguro che nessuno si dichiari indisponibile, ma che tutti si remi dalla stessa parte.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.