divincenzo golden state warriors

I Golden State Warriors prendono Donte DiVincenzo, rinnovano Looney, ma perdono altri due pezzi

Home NBA News

I Golden State Warriors la prossima stagione avranno un volto molto diverso da quello con cui hanno vinto il titolo il mese scorso. I Dubs hanno già visto partire in free agency Gary Payton II (Blazers), Juan Toscano-Anderson (Lakers) e Otto Porter Jr (Raptors) nelle prime ore di mercato, questa notte hanno poi perso anche Damion Lee e Nemanja Bjelica. Lee, tra l’altro cognato di Steph Curry, si è accordato per un annuale, probabilmente al minimo salariale, con i Phoenix Suns. Bjelica ha scioccato tutti e ha deciso di tornare in Europa, firmando con il Fenerbahçe. L’ala serba aveva già giocato con i gialloblu prima della NBA, vincendo l’MVP di Eurolega nel 2015.

Ma non ci sono fortunatamente solo le partenze: gli Warriors hanno confermato Kevon Looney, giocatore-chiave per la vittoria del titolo, con un triennale da 25.5 milioni di dollari complessivi. Il centro continuerà a rappresentare il gruppo “storico” di Golden State insieme a Curry, Thompson e Green. Poi i Dubs hanno messo le mani su Donte DiVincenzo con un biennale da 9.3 milioni di dollari. L’italoamericano arriva da una stagione molto negativa, reduce da un infortunio, con le maglie di Milwaukee e Sacramento: per lui 9.0 punti, 4.2 rimbalzi e 2.8 assist di media in 42 partite.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.