Il Khimki, decimato dal covid, vola a Madrid con il coltello tra i denti ma non basta: il Real ha la meglio

Coppe Europee Eurolega

REAL MADRID – KHIMKI MOSCOW 94-85
(25-25, 24-16, 21-16, 24-28)

 

Il Real fatica più del previsto contro un Khimki decimato dal covid-19 ma porta a casa il match. A Madrid, i russi si presentano con soli 8 giocatori a referto per via dell’elevato numero di positivi che aveva portato la società a chiedere il rinvio della partita. Booker, Jerebko e Zaytsev danno filo da torcere agli spagnoli, ma alla lunga la profondità del roster blanco paga e consente agli uomini di Laso di conquistare la vittoria.

 

I ragazzi di Kurtinaitis partono subito molto aggressivi, consapevoli di dover mettere in campo tutte le proprie forze per rivaleggiare con il Real. Booker lancia subito avanti il Khimki, Llull firma 7 punti consecutivi per tenere i suoi in partita fino al sorpasso 14-13 firmato da Tavares. I russi provano a non far accendere gli uomini di Laso con Zaytsev ma, bloccato Llull (già a quota 13pt dopo 8 minuti), è Laprovittola a prendere in mano la squadra e a tentare l’allungo sul 25-19. Negli ultimi trenta secondi della frazione, il Real si addormenta e due triple firmate Monia e Odinokov riportano il match in parità: 25-25. Il secondo quarto vede un inizio più contratto per entrambe le squadre, con i russi che ribattono colpo su colpo agli uomini di Laso e tengono il match in equilibrio. È ancora Laprovittola a far scoccare la scintilla con quattro triple consecutive che, complice un blackout del Khimki fanno lievitare il gap: l’argentino è infallibile da dietro l’arco, i russi pagano alcune imprecisioni e in un attimo si arriva dal 33 pari al +15 spagnolo sul 45-37. Sul finale, è ancora la squadra di Kurtinaitis ad essere più lucida e a riportarsi sotto grazie ai liberi di Evstigneev che segnano il -8 all’intervallo.
Al rientro in campo, il Real riesce finalmente a coinvolgere con continuità Tavares, senza però dare lo strappo definitivo al match e consentendo dunque a Jerebko e compagni di coltivare ancora delle speranze. Le triple di Llull e Thompkins potrebbero tagliare le gambe ai russi, ma è ancora Jerebko a tenere a galla il Khimki con 5 punti consecutivi che tengono le distanze intorno ai 10 punti. I liberi di Llull decretano il 70-57 del trentesimo. Booker prova l’ultimo assalto e riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio, due piazzati di Thompkins fermano l’attacco russo, ancora Booker prova a rispondere ma si iscrive a referto anche Jaycee Carroll che con una tripla firma il +14. Monia, Zaytsev e Jerebko si lanciano nell’ultimo assalto ma il Real è in controllo e non gli concede mai di rimettere in discussione il match, che grazie a elevate percentuali al tiro (50% per entrambe le formazioni da dietro l’arco), si chiude sul 94-85 per gli spagnoli.

 

REAL MADRID: Llull 21, Laprovittola 19, Thompkins 18.

KHIMKI: Booker 22, Zaytsev 21, Jerebko 18.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.