Il Maccabi prova la rimonta nel finale ma è troppo tardi, vince l’Olympiacos con una grande prova corale

Coppe Europee Eurolega Home

Olympiacos Pireo – Maccabi Fox Tel Aviv 88 – 80

(18 – 21;  27 – 16;  23 – 20;  20 – 23)

Primo quarto molto equilibrato, aperto da 5 punti di O’Bryant da una parte e 5 di Papanikolau dall’altra. L’unico tentativo di allungo è del Maccabi al ‘7: gli israeliani approfittano di un errore dall’arco di Strelnieks ed una palla persa di Printezis per andare sull’11 – 18, grazie ai 5 punti in fila di Deandre Kane.

I greci allora si affidano a Nigel Williams – Goss ed alla sua capacità di andare al ferro per tornare ad un possesso di distanza dopo due penetrazioni della guardia ex Partizan

Il Maccabi torna nuovamente sul + 8 con le due triple di Angelo Coloiaro tra primo e secondo quarto, finché l’Oly non mette la testa avanti dopo un parziale di 11 – 0 tra l’11 ed il ’13, in cui si mette in luce Mantzaris con una palla rubata e due assist. La squadra di coach Spahija nonostante alcuni errori in difesa come quello di Ray, che commette fallo su Toupane fuori dai 6 metri e 75 regala 3 liberi (3/3) al francese, impatta a quota 32 dopo un canestro di Tarik Black al ’16

L’Olympiacos allora allunga con un parziale di 9 – 0 guidato da Spanoulis, che prima forza e segna una tripla, poi manda a schiacciare Printezis con un alley oop ed infine realizza altri 3 punti dalla linea della carità, anche questi gentipmgent offerti da Kendrick Ray.

Al ’26 Black chiude l’alley oop di Michael Roll per il 59 – 52, ma Printezis subito dopo sposta Tyus spalle a canestro e va a schiacciare per il nuovo + 9 biancorosso

al ’28 il Maccabi si fa nuovamente sotto, stavolta grazie ad una bomba di Dibartolomeo per il – 6 ma sul finire del terzo quarto Spanoulis si riaccende, prima servendo l’assist a Zeday dalla media distanza, poi sparando un’altra tripla in transizione per il + 13, che diventa + 11 solo dopo un difficile palleggio arresto e tiro dell’ispiratissimo Kane, finora lasciato un po’ solo dai compagni (5/6 lui, 10/25 il resto della squadra).

Il Maccabi dopo due triple sbagliate da Dibartolomeo scivola a – 15 e riesce a tornare a – 10 grazie ai 7 punti di Roll. Al ’38 poi Zoosman riporta i suoi a – 8 e Blatt, per non rischiare di subìre la rimonta, ferma la partita con un timeout. La firma sulla partita la mette Axel Toupane con due tiri da tre punti: quello del + 11 al ’38 e quello decisivo a pochi secondi dalla fine, dopo un disperato tentativo di rimonta avversario

Tabellini

Olympiacos: Williams – Goss 14, Toupane 15, Spanoulis 16, Timma 3, Milutinov 2, Strelnieks 0, Vezenkov 7, Printezis 13, Papanikolau 6, Mantzaris 0, Bogris DNP, Leday 12.

Maccabi: Ray 0, O’Bryant 12, Colaioro 6,  Roll 12, Kane 22, Aydija DNP, Tyus 2, Levi DNP, Dibartolomeo 12, Cohen 0, Black 10, Zoosman 4

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.