vucevic nba

Il peggio della settimana NBA, Vol. 4

Home Rubriche Rubriche NBA

La NBA è un mondo fantastico e spesso ciò che succede fuori dal campo attrae più delle incredibili giocate degli interpreti sul parquet. Vogliamo racchiudere qui il peggio, che in realtà secondo noi è soprattutto il meglio, della settimana.

 

D’Angelo Russell si dimentica di entrare

Ebbene sì. D’Angelo Russell è pronto ad entrare. È prontissimo. E non entra. Non capisce che deve entrare e lascia i suoi Minnesota Timberwolves in 4vs5: tripla sbagliata dei Suns, rimbalzo offensivo, tripla segnata dai Suns proprio mentre D-Loading, resosi conto della gaffe, stava mettendo piede in campo.

 

La City Edition degli Hornets

Della City Edition degli Charlotte Hornets, presa in giro da tutto Twitter per la scritta CLT, abbiamo scritto qui.

 

Doncic spezza le caviglie di Ben Simmons

La stagione di Ben Simmons prosegue con più momenti del genere che giocate decisive per i Brooklyn Nets. Tornato in campo dopo qualche partita saltata per i soliti problemi alla schiena, l’australiano finisce a terra per un cambio di direzione di Luka Doncic. Ultimamente non gliene va bene mezza.

 

Il “trash talking” di Devin Booker

Ci sono tanti modi di fare trash talking. Quello scelto da Booker è quantomeno originale, forse addirittura “educato” per gli standard. Nella partita tra Suns e Timberwolves, la stessa in cui Russell si è dimenticato di entrare, con Phoenix lanciata verso la vittoria, il giocatore ha urlato alla panchina avversaria: “NOI GIOCHIAMO DI SQUADRA E CI PASSIAMO LA PALLA!”.

 

Il dito medio di Nikola Vucevic all’arbitro

Il meme della settimana. A Nikola Vucevic viene fischiata un’infrazione di passi. Lui si gira, guarda l’arbitro e gli fa il dito medio. Così, veloce, senza un particolare motivo. Per questo gesto Vucevic è stato multato di 15.000 dollari dalla NBA. Se non altro però ci ha fatto ridere.

 

Stuff è Magic

Chiudiamo con Stuff, la mascotte degli Orlando Magic. Gioco di prestigio che farebbe brillare gli occhi ad un alcolizzato. Video letteralmente ipnotico e camminata arrogante per abbandonare il centro del campo. C’è un motivo se è stato premiato per due anni di fila come “Mascotte dell’Anno”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.