Italia-Francia: gli azzurri lottano ma non completano l’opera, Gobert e compagni vincono dopo un supplementare

Eurobasket 2022 Home Nazionali

ITALIA – FRANCIA 77-78 dts

(19-13; 17-23; 14-18; 19-15; 8-9)

L’Italbasket guidata dal nuovo coach Gianmarco Pozzecco affronta il suo secondo impegno in preparazione ad Eurobasket, che si svolgerà dal 1 al 16 Settembre prossimo: il roster azzurro, dopo i tagli di Procida e Spagnolo, è attualmente composto da 15 giocatori, che dovranno diventare 12 in vista dell’Europeo e delle qualificazioni al prossimo Mondiale, per questo motivo le amichevoli in programma saranno fondamentali per capire le intenzioni di Pozzecco; gli avversari di giornata, la Francia, è una delle compagini favorite per il titolo europeo e può schierare gli “italiani” Jaiteh e Cordinier della Virtus Bologna, oltre a stelle di primo livello come Gobert, Fournier e Luwawu-Cabarrot.

Pozzecco parte con Spissu, Polonara, Tonut, Melli e Fontecchio mentre Collet risponde con Heurtel, Luwawu-Cabarrot, Fournier, Gobert e Yabusele, che firma i primi due punti dell’incontro: è Fontecchio, dopo 3 minuti, a sbloccare il tabellone azzurro con una tripla, subito imitato da Spissu, mentre i transalpini fanno enorme fatica in attacco. L’Italia gioca nettamente meglio degli avversari, in attacco ed in difesa: gli azzurri trovano la doppia cifra di vantaggio (19-9) grazie a Biligha (alley-oop spettacolare con Mannion), ma 4 punti di Poirier fissano il punteggo sul 19-13 dopo 10′.
Mannion prende in mano l’attacco azzurro nel secondo quarto, ma è Okobo che con due triple consecutive costringe Pozzecco al timeout (24-21), Fontecchio infila una tripla ma Luwawu-Cabarrot rimette la partita in parità a quota 30: gli Azzurri alzano l’intensità in difesa ma capitalizzano in parte, Ricci mette la tripla del 36-33, ma la Francia impatta al 20′.

Il secondo tempo prosegue in equilibrio, Fontecchio e Yabusele segnano a ripetizione e le due squadre si rispondono colpo su colpo: l’Italia sbaglia molti liberi ma tiene quasi sempre la testa avanti di 2-3 punti; Poirier si inventa il canestro del sorpasso (50-51) al 28′, Pajola fallisce un paio di conclusioni e la Francia termina il terzo quarto in vantaggio 50-54.
Poirier fa quello che vuole sotto canestro e gli ospiti scappano sul +7 (53-60) a 7′ dalla fine, ma una tripla di Gallinari ed un coast-to-coast di Mannion infiammano la Unipol Arena: l’Italia è a -2 a 5′ dalla sirena. Gallinari firma un gioco da 3 punti, Gobert ne mette 2 dopo un rimbalzo in attacco e la Francia è ancora avanti (63-66): Gobert fa 1/4 dalla lunetta, Fontecchio inventa la tripla del -1, Gobert schiaccia il +3 e Gallinari gli risponde da 8 metri impattando la partita a quota 69 con 23″ da giocare. Nella bolgia della Unipol Arena, Fournier spreca l’ultimo possesso dando un brutto pallone a Luwawu-Cabarrot che fallisce la tripla della vittoria, si va ai supplementari.

Yabusele e Gobert portano la Francia avanti, Tonut infila la tripla del -1 ma gli ospiti dominano a rimbalzo, guadagnando continui viaggi in lunetta, non convertiti per la fortuna degli azzurri: a 1′ dalla fine l’Italia è a -1 dopo i liberi di Spissu, gli azzurri recuperano la palla ma Mannion fallisce la penetrazione, Heurtel fa 0/2, la palla della vittoria viene affidata a Mannion, che va in arresto e tiro dal gomito, sbagliando però la conclusione; con 3 secondi sul cronometro, Gobert subisce fallo, fa 0/2 ai liberi, ma la Francia riesce con Yabusele a controllare il rimbalzo in attacco e la sirena suona, sancendo la vittoria dei transalpini per 77-78.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.