Italia-Francia, le pagelle: Fontecchio e Gallinari illuminano, Tonut e Pajola steccano, la Francia passa a fatica a Bologna

Eurobasket 2022 Home Nazionali

L’Italbasket lotta alla grande ma alla Unipol Arena è la Francia ad uscire vincitrice: Gobert e compagni vincono 77-78 dopo un tempo supplementare.

Ecco le pagelle del match:

Spissu 6,5: Pozzecco, come noto, gli da molta fiducia e il playmaker sardo dimostra, seppur con qualche incertezza qua e là, di poter dire la sua a questi livelli.

Mannion 5,5: spesso si intestardisce in inutili forzature, come in occasione dell’ultimo tiro del supplementare e perde ancora troppi palloni, ma quando si accende si porta con sè tutta la squadra e tutto il palazzetto.

Gallinari 7: fisicamente ancora macchinoso, ma i lampi di talento sono sopraffini, regge secondo le sue possibilità in difesa, ma in attacco, se in fiducia, è inarrestabile.

Polonara 6: dopo un buon primo tempo, Pozzecco preferisce cavalcare il duo Melli-Gallinari e Achille vede tanta panchina, rimane comunque un pilastro di questa nazionale.

Datome 5: pochi, opachi minuti per il capitano azzurro, che appare ancora fuori forma.

Melli 6,5: in attacco rifiata, in difesa si vede volare in testa i lunghi avversari, ma spesso ha la meglio per esperienza e senso della posizione, solo Poirier riesce a sopraffarlo.

Biligha 6,5: mezzo punto in più per l’alley-oop concluso volando sopra il ferro, si dimostra essere un ottimo lungo dalla panchina.

Tonut 5: la tripla nel supplementare è l’unico acuto del neomilanese, che fatica molto a trovare il suo spazio nella partita, ma Pozzecco gli dimostra fiducia lasciandolo in campo per molti più minuti di quelli che stasera avrebbe meritato.

Fontecchio 8: la nuova avventura a Utah non gli ha cambiato la testa, segna 23 punti tirando da ogni posizione e si dimostra essere il leader offensivo della squadra.

Pajola 5: non il solito Pajola che siamo abituati ultimamente a vedere, lotta sì ma spesso crea molta confusione, non riesce ad incidere nella gara.

Tessitori sv

Ricci 6: si prende 4 tiri uno dopo l’altro, tutti ben costruiti, ma ne segna solo uno. Fa un ottimo lavoro a rimbalzo.

Coach Pozzecco 6,5: il reparto lunghi rimane sempre l’anello debole del roster e quando dall’altra parte ci sono Poirier, Gobert e Yabusele c’è poco da fare, ma la squadra lotta e vince inaspettatamente la guerra a rimbalzo, con tutti i 5 giocatori coinvolti. Interessanti i minuti con Spissu e Mannion insieme, ma sembra che le fortune di questo gruppo dipendano ancora dalle mani di Gallinari, oltre che da quelle di un meraviglioso Fontecchio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.