Jayson Tatum: “Il Covid mi condiziona ancora, non mi sento pienamente me stesso”

Home NBA News

Sono passati praticamente due mesi da quando Jayson Tatum ha contratto il Covid-19 che lo ha costretto a restare per due settimane lontano dal parquet.

Dopo una quindicina di giorni dal suo rientro il giocatore dei Boston Celtics aveva dichiarato di avvertire ancora i postumi della malattia e ora che sono passate altre tre settimane le cose sono sรฌ migliorate ma Tatum ancora avverte dei problemi correlati al Coronavirus.

Non penso di essere ancora tornato alla mia condizione ideale ma di sicuro mi sento meglio rispetto alla prima partita. So che รจ un processo lungo, ho parlato con diverse persone che mi hanno detto che ci sono voluti mesi per ritrovare le sensazioni giuste e credo che a me stia succedendo la stessa cosa. Non mi sento ancora lo stesso di prima quando gioco, avverto ancora delle differenze, anche se comincio a vedere dei miglioramenti.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.