virtus bologna teodosic

La Virtus Bologna passa al PalaVerde, Treviso cade a domicilio

Home Serie A Recap

De’ Longhi Treviso – Virtus Segafredo Bologna: 72-98
(20-26; 41-52; 52-71; 72-98)

La Virtus mantiene la propria imbattibilità esterna ed espugna il PalaVerde: a Treviso finisce 72-98. Grande prova dei bianconeri, che controllano la gara e rispondono nei migliori dei modi agli unici due momenti di sbandamento: all’inizio, quando la De’ Longhi era scattata meglio dai blocchi, e dopo la pausa lunga, con i veneti rientrati fino al -2. In entrambi i casi però Bologna ha risposto stringendo le maglie in difesa e scappando a distanza di sicurezza. La TVB paga alcune scelte sbagliate nei momenti in cui poteva dare una vera scossa alla propria partita, ma in generale ha dimostrato di essere un paio di giri indietro rispetto all’attuale versione della Segafredo. Lato Bologna, prestazione straordinaria di Teodosic (20 punti, 8 assist e generale pulizia) e grande distribuzione degli altri effettivi. Per Treviso invece, solo Russell e Sokolowski hanno combattuto durante la partita vera, con gli altri che hanno ingrossato il proprio tabellino a buoi già scappati.

Tornando alla partita, è della De’ Longhi il primo sprint. Guidati dalla regia di Russell (già 5 assist nei primi 5 minuti), i padroni di casa prendono il comando e raggiungono anche il 12-4 con i punti di Logan e Mekowulu. Bologna però trova subito risposte con Weems e rientra in carreggiata, prima che l’ingresso di Teodosic ribalti la gara. Il serbo segna 8 punti in meno di 2 minuti e la Segafredo allunga fino al 20-26 del 10′.

Ad inizio secondo quarto la Virtus dilaga: con la difesa stritolante e l’attacco caratterizzato da rapidi contropiedi, gli ospiti scavallano la doppia cifra di vantaggio. Abass, Hunter e Alibegovic si iscrivono alla festa e per i bianconeri arriva il +15, sul 22-37. Menetti è costretto al timeout ed in uscita i suoi riescono a rallentare Bologna grazie alla zona, avvicinandosi anche sul -6. Poi una nuova fiammata di Bologna ri-assesta le distanze, rientrando negli spogliatoi sul 41-52.

Dopo la pausa lunga TVB trova nuovi equilibri su entrambe le metà campo e piazza un 9-0, per tornare ad appena un possesso di distanza. Nella Virtus Adams, Ricci e Tessitori continuano a litigare con il ferro e servono i primi giri di panchine per piazzare il contro-parziale, tornando immediatamente a +10 sul 50-60. L’iniziale ondata trevigiana si dimostra un fuoco di paglia, perchè Bologna con Teodosic in campo torna a dominare e vola a quota 52-71 al 30′.

Così l’ultimo quarto si trasforma in un lungo garbage time, con l’intensità via via calante e le due squadre ad accompagnarsi senza sussulti verso gli spogliatoi. Menetti e Djordjevic concedono ampio spazio a tutti gli effettivi e si arriva velocemente alla sirena finale. La Virtus porta a casa la posta in palio grazie al 72-98 scritto sul tabellone quando scocca il 40esimo.

De’ Longhi Treviso: Vildera 2, Akele 4, Carrol 11, Russell 8, Piccin 2, Imbrò 0, Sokolowski 9, Mekowulu 12, Chillo 5, Logan 19.
All. Menetti

Virtus Segafredo Bologna: Deri 3, Tessitori 0, Gamble 6, Pajola 0, Abass 10, Weems 12, Markovic 0, Alibegovic 14, Ricci 6, Hunter 14, Adams 13, Teodosic 20.
All. Djordjevic

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.