Le pagelle di Efes-Milano: non basta una buona prova corale all’AX, terzo quarto da incubo e addio ai playoff

Coppe Europee Eurolega Home

Finisce sul campo dell’Anadolu Efes Istanbul la stagione europea dell’AX Armani Exchange Milano: la truppa di Pianigiani esce sconfitta da Istanbul per 101-95 dopo aver condotto anche per 11 punti nel secondo quarto, fatale come spesso accade il crollo nel terzo periodo (32-16 Efes). Non basta una buona prova corale dei biancorossi (6 uomini in doppia cifra), male ancora una volta la difesa.

Di seguito le nostre pagelle dell’incontro:

AX ARMANI EXCHANGE MILANO

DELLA VALLE NE 

JAMES 6.5: duello con Micic di altissimo livello, fase difensiva (pick&roll) come sempre rivedibile, positivo in attacco dove l’ex Pana manda a referto 17 punti con 6/13 da due, male da oltre l’arco (1/8). Forse sarebbe servito un suo passo avanti nell’ultimo decisivo quarto..e una tutela diversa da parte degli arbitri.

MICOV 7: il migliore dei suoi per letture e decisioni in tutto l’arco della gara (28 minuti di utilizzo), nel momento della difficoltà tra terzo e quarto quarto è il serbo a tenere in piedi i milanesi con canestri di incredibile fattura. Per lui 14 punti, 5 rimbalzi ed altrettanti assist.

TARCZEWSKI 6: buona partita realizzativa da 11 punti con 5/5 dal campo e 1/1 dalla lunetta per l’ex Arizona, pecca nelle decisioni difensive e nell’apporto a rimbalzo.

NEDOVIC 6.5: sembra il Nedovic di Madrid, il n°16 in maglia AX è un vero rebus per la difesa turca, soprattutto nel primo tempo. I problemi di falli lo limitano parecchio, Nedovic è costretto a lasciare la gara con diversi minuti rimasti sul cronometro. 16 punti con 5/8 dal campo e 4/4 ai liberi per lui.

KUZMINSKAS 6.5: una delle migliori prove biancorosse per il lituano che si dimostra meno timido del solito andando con voglia a rimbalzo e aiutando in difesa. In 17 minuti l’ex Knicks produce 14 punti con 5/6 dal campo, 2/3 dalla lunetta e 6 rimbalzi.

CINCIARINI NE

NUNNALLY 6.5: l’usuale staffetta con Micov funziona, l’americano è positivo nel primo tempo, meno brillante nel secondo e quindi Pianigiani gli preferisce Nedovic. Rivedibile in difesa su Beaubois nel terzo quarto (momento della rimonta turca); pessima la scelta di non tirare da oltre l’arco con pochi minuti da giocare e in piena rimonta, errore che costa una brutta palla persa ai suoi.

BURNS NE

BROOKS 6: energia e presenza nei primi minuti di gioco, nel secondo tempo Milano ha bisogno di punti e Pianigiani preferisce cavalcare un positivo Kuzminskas.

JERRELLS 4: 8 minuti e 0/5 dal campo per il texano, non è la sua serata.

OMIC 6: prestazione nel complesso positiva per l’ex Buducnost, finalmente presente a rimbalzo (6 rim) e preciso sotto canestro (6 punti con 3/5 dal campo).

PIANIGIANI 5: altro obiettivo stagionale che sfuma. E’ vero, vincere sul campo dell’Efes quest’anno è una vera e propria impresa, l’Olimpia gioca bene ma non mette in campo quella grinta e quella voglia che una squadra che si trova ad un passo dai playoff dovrebbe avere. I 101 punti subiti sono lì da vedere, segno di una difesa ancora una volta tutt’altro che positiva; brucia la mancata gestione del vantaggio dopo i primi venti minuti di gioco.

EFES ISTANBUL: Larkin 7, Beaubois 7, Saybir NE, Balbay 6, Sanli 6.5, Moerman 7, Tuncer SV, Pleiss 7, Micic 7.5, Anderson 5.5, Dunston 6, Simon 7

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.