LNP Adecco: seconda giornata, Barcellona e Trieste di misura. Bene anche Veroli

Home

Trieste – Imola 90-86

Trieste si riscatta dalla sconfitta contro Trento e va a vincere ad Imola dopo un overtime. Partita frizzante, con continui capovolgimenti per parte, tranne nel secondo periodo (dove Imola è stata avanti di tre all’intervallo) la partita è sempre stata in perfetta parità. Ryan Hoover segna a 10 secondi per forzare la partita ai supplementari, dove Harris dalla lunetta risponde alle sfuriate di Young (26 punti per lui) e finalmente i friuliani ottengono la prima vittoria della stagione.

Aget Imola: Maccaferri, Young 26, Gorrieri, Poletti 11, Riga n.e., Turel 5, Dordei 19, Passera 5, Niles 20, Mancin. All. Esposito

Pallacanestro Trieste 2004: Hoover 15, Fossati 5, Tonut, Harris 6, Mastrangelo 16, Ruzzier 19, Diliegro 16, Candussi 2, Carra 11, Urbani. All. Dalmasson

Veroli – Napoli 57-47

Partita brutta, caratterizzata dai numerosi errori al tiro (Veroli conclude al 39% dal campo, mentre Napoli segna solo il 30% dei tentativi). Veroli imbattuta nelle prime due uscite del campionato, vittoria tranquilla, nonostante il punteggio bassissimo. Nel primo quarto regna l’equilibrio (12-10), ma dal secondo periodo la GZC piazza un break di 10-0 che affossa i napoletani (25-16). Di qui è tutta ordinaria amministrazione per i locali di Frosinone, che rischiano qualcosa alla fine, ma gli ultimi possessi dei campani sono stati inefficienti e Veroli si porta a quattro punti nella classifica generale.

Veroli: Sanders 13, Cittadini 4, Rossi, Tommasini 4, Samuels 12, Giammò, Blizzard 10, Casella 6, Fabiani ne, Carenza 8. All.Ramondino

Napoli: Malaventura 6, Allegretti, Valentini 2, Black, Montano, Bryan 6, Izzo ne, Weaver 12, Brkic 16, Ceron 5. All.Cavina

Barcellona – Ferentino 89-84

Vittoria sofferta per Sigma, che rischia di vanificare la super partenza (22-7), grazie ad un’ottima difesa collettiva nei primi minuti. Nonostante la partenza shock, Ferentino reagisce e si riporta subito sotto, sorpassando i locali a inizio terzo quarto (49-50). Il pubblico di Barcellona carica i giocatori che rispondono subito e Young, assieme a Collins, rispediscono indietro le sfuriate di Bucci, ben coadiuvato da Green. Buona la partita di Ferentino che riesce a riaprirla dopo quindici minuti di dominio dei locali.

Sigma Basket Barcellona : Young 25, Dispinzeri n.e., Toppo 11, Maresca 16, Natali 0, Collins 21, Filloy 2, Iurato n.e, Pinton 3, Fantoni 11. Coach Perdichizzi

Ferentino:  Guarino 13, Bucci 22, Mortellaro 3, Duranti 2, Pierich 11, Green 15, Rosignoli 7, Paesano n.e, Giuri 3 , Parrillo 8. Coach Gramenzi.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.