Peppe Poeta Milano

Milano, Peppe Poeta: “EuroLega più dura dell’NBA: ecco perché”

Eurolega Home Serie A

Peppe Poeta è da pochi mesi un ex giocatore di basket ma non ha smesso di calcare i parquet italiani perché è subito diventato assistant coach di Ettore Messina all’Olimpia Milano.

Quest’oggi è uscita una sua intervista realizzata da Luca Chiabotti su La Repubblica-Milano.

EUROLEGA AI TEMPI DI VITORIA

“È stato bello, sono stato all’altezza ma ogni anno il livello sale. Penso che come continuità sull’arco della stagione, per impegno fisico, tattico, mentale l’EuroLega sia più dura dell’NBA”.

OLIMPIA MILANO

“Credo che per un giocatore essere oggi all’Olimpia è un sogno che si avvera. Come organizzazione è nella Top 3 d’Europa, come Real o Barcellona”.

SUO RUOLO A MILANO

“Ognuno nello staff dell’Armani ha dei compiti precisi. Il mio è di vicinanza coi giocatori, offrire un ‘player feeling’, far da ponte con un gruppo che credo mi consideri una via di mezzo tra un allenatore e un compagno di squadra. In più c’è una suddivisione tecnico-tattica all’interno di una singola gara o nel lavoro settimanale. Ho molto meno tempo libero di quando giocavo, con le grandi motivazioni che ti dà lavorare al fianco di un allenatore come Messina. Il che è molto positivo perché non vivo il distacco dal basket giocato, spesso molto critico per un giocatore”.

Leggi anche: Altra bomba di Woj sul futuro di Green: “Ecco cosa deciderà di fare”

 

Peppe Poeta Milano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.