Mitchell e Gobert scelti per ultimi, LeBron James: “Nessun insulto ai Jazz, ma…”

Home NBA News

Genererà sicuramente qualche polemica quanto accaduto stanotte durante il Draft per l’All Star Game: nonostante il miglior record della NBA, i due giocatori degli Utah Jazz presenti nella lista, vale a dire Donovan Mitchell e Rudy Gobert, sono stati scelti per ultimi, alla 21° e alla 22° chiamata. Qualcosa che ha sicuramente fatto storcere a molti, anche perché gli stessi due giocatori dei Jazz ieri si erano lamentati per una presunta mancanza di rispetto da parte degli arbitri nei confronti della loro squadra, in generale non destinataria di un trattamento uguale a quello delle altre big.

LeBron James ha provato a spiegare il perché di questa scelta immediatamente dopo il Draft, precisando che non si tratta di “un insulto ai Jazz”, ma dando altre motivazioni che non ci sono andate troppo lontano:

Nessun insulto agli Utah Jazz. Dovete però capire. Nei videogiochi della nostra infanzia, non sceglievamo mai Utah. Per quanto fossero forti con Karl Malone e John Stockton, non sceglievamo mai quella squadra nei videogiochi. Mai.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.