westbrook

NBA – Il trash talking di Pat Beverley e Towns nei confronti di Westbrook

Home NBA News

Nel contesto del battibecco post-partita con Patrick Beverley, Russell Westbrook ha affermato di non essere stato infastidito dal trash talking dei Minnesota Timberwolves perché “non era diretto a lui individualmente”. In realtà, anche solo basandoci sulle immagini, sembrerebbe che i T’Wolves ce l’avessero in particolare con la point guard giallo-viola, autrice di un’altra prestazione negativa, con più di un air ball e 5/12 al tiro.

Ad esempio dopo un goffo passaggio e successivo contropiede dei Timberwolves, Beverley è tornato in difesa urlando “He’s trash!” e tappandosi il naso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da House of Highlights (@houseofhighlights)

Se la point guard di Minnesota non è nuova a provocazioni sopra le righe, anche Karl-Anthony Towns è voluto entrare nel trash talking. Il centro ha preso in giro Westbrook dopo un air ball, raccogliendo il cross dell’avversario e iniziando a guardarsi intorno come per cercare di capire da dove fosse arrivata quella palla. Nel frattempo Beverley ha mimato lo spavento ironicamente provato dopo il tiro, per paura che la palla gli arrivasse in testa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.