kyrie irving

NBA – Kyrie Irving in teoria potrebbe giocare anche le partite in casa

Home NBA News

Da circa una settimana, Kyrie Irving è tornato a disposizione di Steve Nash dopo l’esclusione di inizio stagione. Il playmaker può però giocare solo le partite in trasferta, visto che a New York una legge gli vieta di entrare al palazzetto perché non vaccinato contro il Covid-19. Irving finora è sceso in campo due volte, contro Indiana e Portland, segnando in entrambe le occasioni 22 punti.

Sebbene la presenza di Irving, unita a quelle di Durant e Harden, avvicini ancora di più i Nets alla possibilità di vincere un titolo, in molti si chiedono come faranno i bianconeri ai Playoff. Per metà delle gare saranno senza una delle proprie superstar, un giocatore determinante che, se Brooklyn non arrivasse prima ad Est, potrebbe addirittura essere costretto a saltare delle Gare-7.

In realtà però un modo per far giocare Kyrie Irving anche in casa ci sarebbe. Secondo Stefan Bondy del New York Daily News, la multa per la violazione della legge di New York ammonta a 5.000 dollari. Il proprietario dei Nets, il miliardario Joe Tsai, non avrebbe dunque problemi a coprire una simile sanzione pur di avere a disposizione Irving. Magari potrebbe essere una strategia da utilizzare nei Playoff, anche se ovviamente, per motivi anche non solo relativi al basket, sarebbe meglio che il giocatore decidesse di vaccinarsi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.