lebron pelinka

NBA – LeBron James e Anthony Davis non erano d’accordo nel non fare trade alla deadline

Home NBA News

I Los Angeles Lakers, complice il loro pessimo andamento in questa stagione, erano la squadra più attesa alla trade deadline. Alla fine però i giallo-viola, un po’ a sorpresa, sono rimasti immobili, non facendo alcuna operazione e confermando questo roster in attesa che si aprano le danze nei buyout, che potrebbero offrire qualche occasione interessante. Dopo la deadline, il GM della franchigia, Rob Pelinka, aveva dichiarato che LeBron James ed Anthony Davis erano stati consultati sulle trattative e avevano concordato con lui che fosse meglio alla fine rimanere fermi.

Secondo Dave McMenamin, questo sarebbe però “totalmente falso”. LeBron e Davis avrebbero voluto che qualcosa cambiasse e non sarebbero stati consultati sull’immobilismo poi deciso da Pelinka. “Non c’è stata alcuna conversazione tra Rob Pelinka, LeBron ed Anthony Davis questo giovedì. Non c’è stato alcun assenso oppure un ok per rimanere fermi alla deadline” ha riferito MacMenamin.

L’unica trattativa menzionata nelle scorse ore è stata quella con Houston. I Rockets, secondo Chris Haynes di Yahoo!Sports, avrebbero offerto ai Lakers John Wall in cambio di Russell Westbrook e una scelta del primo turno al Draft, ma i giallo-viola a quanto pare hanno rifiutato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.