NCAA March Madness: Illinois fuori! Syracuse elimina West Virginia, Oral Roberts realizza l’upset contro Florida

NCAA Recap

Dopo la scrematura del primo round di questa March Madness, si entra ancora di più nel vivo della competizione: il Second Round promette dure battaglie e sentenzierà la differenza tra chi lotterà per le Sweet 16 e chi dovrà lasciare la competizione anzitempo. Ecco i risultati del primo turno del secondo round:

 

#1 ILLINOIS – #8 LOYOLA CHICAGO 58-71

Primo clamoroso upset del torneo, con la testa della Midwest regional Illinois che viene eliminata da Loyola-Chicago: i Ramblers dominano sul piano del gioco sin dalla palla a due, con la n.2 del ranking NCAA totalmente in difficoltà tra Cockburn ingabbiato dentro l’area, Ayo Dosunmu e Trent Frazier fuori giri (solo 9 punti per il primo, 1/10 dal campo per il secondo) e un Andre Curbelo combattivo (9 punti e 7 assist) ma incapace di cambiare verso alla partita su ambo le metà campo. Con Kurtwig fulcro del gioco, i ragazzi di coach Porter Moser tengono in scacco gli avversari per tutti i 40′ e con un gioco di squadra efficace e una buona pazienza in attacco resistono ed eliminano una delle squadre più forti. Tra le fila dei vincitori, è Cameron Kurtwig l’MVP assoluto con una prova da 19 punti, 12 rimbalzi e 5 assist e una netta vittoria nel duello sotto le plance contro Cockburn; grandi prove anche per Lucas Williamson e Marquise Kennedy (uscendo dalla panchina) con 14 punti a testa. Per i Fighting Illini, si salva solo Kofi Cockburn, autore di 21 punti e 9 rimbalzi, con Adam Miller di supporto a quota 10 punti.

 

#3 WEST VIRGINIA – #11 SYRACUSE 72-75

Syracuse si conferma come ammazza-grandi e dopo aver abbattuto San Diego State, supera anche West Virginia: la forte partenza al tiro indirizza il trend della gara in favore degli Orange, con WVU che fatica a sfondare la zona 2-3 di coach Jim Boeheim; i Mountaineers si trovano così costretti a inseguire in una paziente e faticosa rimonta che termina solo nel secondo tempo quando trovano il vantaggio sul 59-58. Da qui però Syracuse piazza l’ennesimo parziale di 10-0 da cui sembra amministrare il finale arrembante di West Virginia, che però non si arrende e le prova tutte per provare almeno a pareggiarla: con 2.2” rimasti però McBride commette una grossolana violazione di passi che di fatto compromette le ultime speranze. Il passaggio alle Sweet 16 per gli Orange passa dalle mani di Buddy Boeheim, autore di 24 punti (6/13 da tre), supportato dal 4/8 dall’arco di Joseph Girard (anche 7 assist per lui), da Quincy Guerrier (12 punti e 7 rimbalzi) e dallo slovacco Marek Dolezaj (12 punti, 6 rimbalzi e 7 assist). Per i ragazzi di coach Bob Huggins, non basta la serata buona di Sean McNeil (23 punti con 7/13 dall’arco), a cui si aggiungono i 14 punti e 7 rimbalzi di Emmitt Matthews, gli 11 punti e 7 assist di Miles McBride e gli 11 punti di Taz Sherman in uscita dalla panchina; delude Derek Culver autore di soli 7 punti con 2/9 al tiro.

 

#3 ARKANSAS – #6 TEXAS TECH 68-66

Partita davvero divertente tra Arkansas e Texas Tech, che ha visto la n.10 del ranking NCAA prevalere al termine di una dura battaglia: dopo un primo tempo in cui la ottima partenza dei Red Raiders viene annullata dal ritorno di Smith e compagni per il 33 pari all’intervallo, la truppa di Erik Musselman prova a dare una svolta con un buon inizio di secondo tempo portandosi a +9. La formazione texana cerca di risollevarsi, ma i Razorbacks rispondono colpo su colpo, amministrando bene il vantaggio costruito fino a 6′ dal termine quando un 11-0 di parziale riapre nuovamente la partita. La tensione e il testa a testa si protraggono fino alla fine, dove le occasioni più ghiotte sono nelle mani dei ragazzi di Chris Beard, che sprecano due volte in appoggio (prima il potenziale vantaggio, poi il potenziale pareggio) e così i Razorbacks avanzano alle Sweet 16. Implacabile Justin Smith vicino al ferro, autore di 20 punti con 9/11 da due, da primo mattatore per i suoi; in supporto i freshman Davonte Davis e Moses Moody siglano 15 punti a testa, con Jalen Tate a chiudere il cerchio a quota 10 per gli uomini di Erik Musselman. Ai Red Raiders invece non bastano i 20 punti di Terrence Shannon, supportato da Kevin McCullar (15 punti e 8 rimbalzi) e Kyler Edwards (11 punti, 7 rimbalzi e 5 assist).

 

#7 FLORIDA – #15 ORAL ROBERTS 78-81

Se cercavamo una “cenerentola” in questa March Madness, è molto probabile che sia Oral Roberts l’indiziata numero uno, che dopo aver eliminato Ohio State, fa fuori anche la rampante Florida: dopo un primo tempo giocato praticamente alla pari, i Gators provano a mettere una zampata importante sulla partita andando a +10 ad inizio secondo tempo; da qui sembra che i ragazzi di coach Mike White se la cavino molto bene nel controllare il ritmo della partita, ma i Golden Eagles ci credono e piano piano si riavvicinano nel punteggio fino a trovare addirittura il vantaggio a 2′ e mezzo dalla fine. La tripla di Weaver suggella il vantaggio della truppa di coach Paul Mills, con Florida che non riesce più a segnare negli ultimi due minuti di gara e saluta il torneo. Kevin Obanor è l’MVP della partita con una super doppia-doppia da 28 punti (4/7 da oltre l’arco) e 11 rimbalzi, a cui aggiunge anche 4 recuperi, ed è ancora una volta supportato nel suo operato da Max Abmas, autore di 26 punti e 7 assist. Ai Gators non bastano quattro giocatori in doppia cifra con Tre Mann (19 punti e 7 rimbalzi), Noah Locke (17 punti con 7/11 da due) e Tyree Appleby (14 punti e 5 assist) come chiavi del backcourt e Colin Castleton (14 punti, 10 rimbalzi e 3 stoppate) a dettare legge dentro l’area.

 

ALTRI RISULTATI:

#1 BAYLOR – #9 WISCONSIN 76-63
BAYLOR
: Mayer 17, Butler 16, Mitchell 16+8 assist
WISCONSIN
: Trice 12, Reuvers 11, Davis 10, Potter 10+10 rimbalzi

#2 HOUSTON – #10 RUTGERS 63-60
HOUSTON
: Grimes 22+9 rimbalzi, Jarreau 17
RUTGERS
: Baker 14, Mathis 10

#5 VILLANOVA – #13 NORTH TEXAS 84-61
VILLANOVA: Robinson-Earl 18+6 assist, Samuels 15+9 rimbalzi, Moore 15, Daniels 11
NORTH TEXAS: Hamlet 25, McBride 11, Reese 10

#4 OKLAHOMA STATE – #12 OREGON STATE 70-80
OKLAHOMA STATE: Cunningham 24, Anderson 16, Boone 13
OREGON STATE: Thompson 26, Lucas 15, Calloo 15

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.