Noah LeBron Bosh Wade

Noah: “LeBron, Wade e Bosh sarebbero potuti venire a Chicago”

Home NBA News

Una delle più grandi rivalità durante i primi anni 2010 è stata quella tra i Chicago Bulls e i Miami Heat. Prima che si infortunasse, Derrick Rose e i Bulls rappresentavano una delle più grandi minacce per LeBron James e il suo Big 3 agli Heat. A quanto pare, tuttavia, tutte queste stelle si sono quasi unite nella stessa squadra a un certo punto.
In un recente episodio del podcast The Old Man & The Three di JJ Redicks, l’ex star dei Bulls, Joakim Noah, ha rivelato quanto fosse vicino a convincere LeBron, Chris Bosh e Dwyane Wade a unirsi a lui a Chicago:

“Stavo credendo che sarebbero venuti tutti a Chicago. Chis Bosh in pratica mi ha detto, ‘Yo, sto venendo a Chicago.’ Se Chris Bosh fosse venuti a Chicago… Io ho cercato di reclutarli tutti. Non mi importava. Qualunque cosa fosse necessaria per migliorare i Bulls, stavo cercando di farlo. Derrick Rose non stava facendo niente di tutto questo. La gente non lo sa, ma ho provato a reclutare LeBron. Sì, ho provato a reclutare anche D-Wade”.

Secondo Noah, Bosh gli aveva già dato il suo impegno verbale a unirsi ai Bulls. Bosh era un free agent in quel momento dopo la fine del suo accordo con i Toronto Raptors. Come insinuava Noah, Bosh diretto a Chicago avrebbe cambiato l’intero panorama della NBA.

Non dimentichiamo che Dwyane Wade è originario di Chicago, quindi probabilmente non avrebbe avuto problemi a unirsi ai Bulls. LeBron voleva giocare con Wade e Bosh, quindi anche lui avrebbe probabilmente portato i suoi talenti a Windy City.

Chissà cosa sarebbero stati i Bulls con Noah, LeBron, Wade e Bosh insieme!

Leggi anche: Simone Fontecchio: “Agli italiani dico di stare tranquilli: arriverà il mio momento”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.