Pagelle Olimpia-Buducnost: Kuzminskas e Bertans dominanti, Tarczewski stoico

Coppe Europee Eurolega Home

AX Olimpia Milano

Amedeo Della Valle 6: Gioca pochi minuti, ma non sfigura e viene supportato dal Forum di cui è idolo. Trova anche la retina dalla lunga distanza.

Mike James 6: Non è decisivo come il suo solito. Fa fatica a trovare il ritmo dall’arco, ma le sue penetrazioni sono sempre micidiali per la difesa avversaria. Trova spesso un compagno libero e i suoi scarichi diventano preziose assistenze.

Vladimir Micov 7.5: In questa serata di festa va di scena tutta la classe del veterano Micov. Si fa sentire in difesa e domina in attacco, soprattutto nel terzo periodo, in cui manda in crisi ogni temerario che cerca di marcarlo.

Arturas Gudaitis 6.5: All’inizio sembra subire il confronto con l’altro giovane lungo in campo, Goga Bitadze, che gli crea qualche grattacapo di troppo in difesa. Alla lunga, però, viene fuori la solidità del lituano, ormai abbonato alla doppia-doppia.

Dairis Bertans 7: Ripaga la fiducia che gli concede Pianigiani a suon di triple, che sono indubbiamente la specialità della casa. Dimostra di meritarsi minuti anche per l’atteggiamento mai domo sulle palle vaganti e nella propria metà campo.

Simone Fontecchio s.v.

Kaleb Tarczewski 6.5: Merita la sufficienza già solo per essere sceso in campo con la mano in quelle condizioni. Lotta come un leone e tenta addirittura giocate rischiose, come una schiacciata in contropiede che galvanizza il Forum di Assago.

Mindaugas Kuzminskas 8: Il lituano inizia subito benissimo, trovando la retina con continuità dall’arco dei 6.75 metri. A differenza di quanto successo in precedenti occasioni, questa volta la sua verve realizzativa non è un fuoco di paglia: rimane reattivo e immarcabile per tutta la partita, forse la sua migliore in maglia biancorossa.

Andrea Cinciarini 6: Quando viene chiamato in causa non si tira mai indietro e si prende la sua dose di responsabilità.

Christian Burns 6: I problemi di Tarczewski liberano spazio anche per il lungo passaportato italiano, che fa quello che gli viene chiesto: difende, spende falli e anche segna anche qualche canestro.

Curtis Jerrells 6: Il cospicuo vantaggio dell’Olimpia consente a Pianigiani di far riposare i titolari e concedere spazio nell’ultimo quarto anche a un Jerrells fino a lì poco incisivo. Il numero 55 ripaga la fiducia e manda ufficialmente il match nel garbage-time con due triple estratte dal cilindro.

Coach Simone Pianigiani 6.5: Decide di rischiare Tarczewski non potendo ancora schierare Omic, ma ne centellina l’utilizzo per non rischiare di aggravare l’infortunio. La prestazione offensiva è ottima, mentre forse va rivisto l’atteggiamento difensivo. 94 punti in casa dal Buducnost sono parecchi…

Buducnost Podgorica

Edwin Jackson 5, Norris Cole 6, Suad Sehovic 5.5, Earl Clark 6, Filip Barovic 6, Coty Clarke 6, Nemanja Gordic 4.5, Goga Bitadze 8, Petar Popovic 7, James Bell 5.5, Danilo Nikolic 6.

Coach Jasmin Repesa 5.5

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.