Pangos guida lo Zenit verso una sofferta vittoria esterna contro la Stella Rossa

Coppe Europee Eurolega

CRVENA ZVEZDA MTS BELGRADE – ZENIT ST PETERSBURG 75-76
(16-22/20-26/20-13/19-15)

Un’altalena di emozioni, un saliscendi incredibile concluso con il più classico dei modi. Lo Zenit San Pietroburgo continua a sognare un posto ai playoff e batte in volata una Stella Rossa furente, ostica nonostante la sconfitta numero 16 in stagione. I russi interrompono la striscia negativa in trasferta che li tormentava ormai da quasi due mesi.

Dopo un inizio equilibrato sono gli ospiti a dare la prima sgasata nella capitale serba. Pangos, Baron ma soprattutto Rivers danno il primo largo vantaggio allo Zenit, con il break di 2-10 che trasmette solo buone vibrazioni alla squadra favorita. I locali si svegliano solo nel finale, riuscendo ad avvicinarsi ai due possessi di distacco (16-22). I russi proseguono la loro mitragliata di triple, mentre la Stella Rossa cerca in tutti i modi di trovare continuità al ferro grazie soprattutto a un ispirato Loyd. Il distacco tocca vette alte, come il +15, ma anche picchi negativi come il -8 nato sull’asse LazicJagodic. La compagine ospite ha però costruito bene e nell’equilibrata frazione riesce a far valere il vantaggio guadagnato, chiudendo sopra di due cifre (36-48).
La pausa lunga fa bene ai padroni di casa, che costruiscono una grande rimonta tra le ceneri dell’attacco dello Zenit in grosse difficoltà. Le squadre rimangono divise per lungo tempo da soli 6 punti e solo nel finale la Stella Rossa rivede la luce fioca, dopo aver subito 4 punti e averne messi altri 9 con Dobric, Simonovic e Davidovac (56-61). Davidovac e Dobric completano la rimonta nei primi minuti dell’ultimo quarto, ma la sfida è ancora lunga ed entrambe le compagini si danno battaglia nell’ultima finestra disponibile. Pangos cerca ancora di mantenere alta la guardia dello Zenit, ma dall’altra il numero 13 serbo non da segni di cedimento. Nel momento più delicato, le triple diventano fondamentali per spostare l’inerzia della gara, prima in favore dei padroni di casa e poi, nel finale, in favore dello Zenit, che con Gudaitis e Pangos sigilla una vittoria sofferta (75-76).

CRVENA ZVEZDA MTS BELGRADE: Loyd 21 – Dobric 13 – Davidovac 8

ZENIT ST PETERSBURG: Pangos 25 – Gudaitis 9 – Rivers 9

fonte: spg-basketball.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.