Picenza soffre ma ha la meglio su una Biella ancora sciupona

Serie A2 Recap

ASSIGECO PIACENZA – EDILNOL BIELLA 82-74

(18-26; 22-16; 21-21; 21-11)

L’Assigeco Piacenza vince la seconda partita consecutiva costringendo l’Edilnol Biella alla quinti sconfitta in fila. E pensare che a 5.30 dalla fine Biella era sul +4 con l’inerzia a favore, ma da lì in poi i rossoblu non sono riusciti a più a segnare dal campo, consentendo ai padroni di casa di creare il gap decisivo, senza far nulla di straordinario. Ennesimo blackout put per la squadra di Squarcina, con un secondo tempo da 1/9 dall’arco e un totale di 16 palle perse. Per i padroni di casa bene Carberry e Poggi, decisivo con alcune giocate nella ripresa.

Parte forte Piacenza che si porta sul 7-2, ma Biella mette il naso avanti con un parziale di 9-0 chiuso da Hawkins, ma a metà periodo il punteggio è 11-11. Altro parziale ospite di 8-0 con Laganà protagonista, si va alla prima sirena sul 18-26 con la tripla di Barbante. Hawkins dall’arco firma il massimo vantaggio Biella sul +9, ma l’ex Massone guida ala rimonta riportando il match in equilibrio. La tripla di Bertetti vale il nuovo +7, ma Carberry guida il nuovo contro parziale Piacenza chiuso da Mcduffie che riporta avanti i suoi. si va negli spogliatoi sul 40-42. L’inizio del secondo tempo è caratterizzato da errori da entrambe e parti, Lugic segna 4 punti di fila, ma una dormita di Biella consente a Guariglia di segnare dall’arco dopo un suo errore dalla lunetta: 48 pari al 34′. L’Edilnol si porta sul +6 con Berdini da sotto, ma Carberry ruba palla e in contropiede segna e realizza anche il libero aggiuntivo bloccando il parziale ospite. Il gioco è spesso interrotto con Biella che manda frequentemente l’Assigeco in lunetta, Barbante infila la tripla del +7 a cui risponde Formenti sull’ennesimo rimbalzo offensivo degli emiliani. In tre viaggi dalla lunetta Biella colleziona solo 3 punti, così Guariglia a Poggi riportano Piacenza a contatto: al 30′ il punteggio è 61-63. Guariglia impatta subito con una bella schiacciata, mentre Biella inizia con due palle perse; si segna poco nei primi 3′ con Miaschi che risponde a Guariglia (bei canestri entrambi). Pollone e Laganà in contropiede costringono Salieri al timeout sul +4 ospite con 5.46 da giocare. Poggi segna un bel canestro da sotto, Laganà perde palla banalmente e Wojciechowski si fa rubare la sfera dalle mani consentendo a Molinaro di impattare nuovamente. L’uscita dal timeout biellese è pessima: ennesima palla persa e 2+1 di Carberry in contropiede. Tutte le difficoltà di Biella sono rappresentate da capitan Laganà che oltre al 1/2 dalla lunetta, sbaglia due tiri e si prende un tecnico, e se a ciò si aggiungono i rimbalzi in attacco lasciati a Piacenza, il +6 Assigeco (liberi di Formenti e Poggi) è presto spiegato. Dopo i liberi di Pollone, Hawkins sbaglia la tripla del possibile -1, così i 2/2 di Carberry vale la vittoria. finisce 82-74.

 

ASSIGECO PIACENZA: Mcduffie 11; Gajic 0; Carberry 22; Guariglia 12; Poggi 6; Massone 5; Cesana 7; Molinaro 8; Formenti 11. Coach Salieri

EDILNOL BIELLA: Laganà 15; Berdini 7; Barbante 7; Pollone 11; Hawkins 18; Wojciechowski 7; Lugic 4; Miaschi 2; Bertetti 3; Vincini ne; Moretti 0. Coach Squarcina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.