pozzecco

Pozzecco e l’aneddoto con Bagatta che ha rischiato di far bannare la BoboTV

Home Nazionali News

Nella puntata di ieri della BoboTV, ormai celebre trasmissione web su Twitch orchestrata da Christian Vieri, Lele Adani, Antonio Cassano e Nicola Ventola, c’è stato spazio anche per Gianmarco Pozzecco. In collegamento prima di EuroBasket, che per l’Italia inizierà venerdì contro l’Estonia, il Poz si è divertito con gli altri conduttori per un breve tempo in apertura, meno di 10′, ma ha fatto in tempo a far rischiare il ban al canale Twitch. Non totalmente per colpa sua.

Pozzecco ha infatti raccontato un vecchio aneddoto, risalente a quando era un giocatore di Varese. Nell’episodio narrato dal Poz, quest’ultimo si trovava in auto con Guido Bagatta, definito amichevolmente un “imbecille”, per andare all’AcquaFan, un celebre parco acquatico a Riccione. Nel tragitto, nel centro di Cesenatico, i due fecero un incidente con un ragazzino in motorino che in tutta risposta provò a picchiarli battendo sull’auto. Incapace di farcela da solo, il ragazzino chiamò poi gli amici al telefono. Citando le parole di Pozzecco, che a sua volta riprende quelle del ragazzo: “Venite a darmi una mano! Dobbiamo menare il vecchio e il fr***o!”. Riferimento ai colori dei capelli di Bagatta (bianchi) e del Poz (rosa, perché il famoso rosso si stava scolorendo).

In quel momento tutti sono scoppiati a ridere, soprattutto Cassano, non rendendosi conto che quella parola, pronunciata senza ovviamente malizia da parte di Pozzecco, sia bannabile su Twitch. Pericolo per fortuna scampato: la BoboTV può continuare.

@j4revenge Pozzecco, il Cassano dei cestisti. #pozzecco #basketitalia #fiba #cassano #bobotv #twitch #antoniocassano #realtv #perte ♬ suono originale – Giulio Capone

Subito dopo questo aneddoto, Cassano ha detto al CT: “Poz, quando ti rompi il c***o di allenare in Nazionale, vieni da noi!”. Al che il coach azzurro si è immediatamente alzato ed è uscito dall’inquadratura, facendo di nuovo scoppiare a ridere tutti. “Io ve lo giuro, starei con voi tutta la sera… Adesso sono collegato con tutti gli altri pupazzi di allenatori, con la FIBA, perché dobbiamo fare questo webinar dove ci spiegano tutte le regole ma tanto alla fine fischiano quello che vogliono” ha poi proseguito Pozzecco.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.